Home MusicaNewsParigi: le diverse reazioni nel mondo della musica

Parigi: le diverse reazioni nel mondo della musica

Tra chi cancella gli show come U2 e Foo Fighters, a chi dedica alle vittime il proprio concerto, come Madonna, Cesare Cremonini e Max Pezzali

16 Novembre 2015 | 13:00 di Valentina Cesarini

Gli attentati terroristici di Parigi del 13 novembre 2015 hanno lasciato un segno profondo e difficile da metabolizzare. Una ferita al cuore europeo che genera orrore ma soprattutto paura. Il mondo della musica si divide a metà: chi decide di annullare concerti e tour in nome del silenzio rispettoso nei confronti delle vittime, e chi decide invece di continuare a fare il proprio lavoro, dedicandolo con passione alle vittime degli attentati. Ognuno, a modo suo, esprime la propria solidarietà a tutte le persone che si sono trovate immerse in una notte di sgomento e terrore.

Justin Timberlake scrive #PRAYFORPARIS, Ricky Martin aggiunge #JeSuisParis; Katy Perry invita "Ragazzi, questo è il momento di #PrayForParis". Si cerca di diffondere un messaggio univoco: non possiamo far finta di niente.

Foo Fighters

It is with profound sadness and heartfelt concern for everyone in Paris that we have been forced to announce the...

Posted by Foo Fighters on Sabato 14 novembre 2015

«È con profondo rammarico e sincera preoccupazione per tutti coloro che si trovano a Parigi che siamo costretti ad annunciare la cancellazione del resto del tour. Alla luce di questa violenza senza senso, la chiusura delle frontiere e il lutto internazionale, non possiamo continuare in questo momento. Non c’è altro modo per dirlo. Tutto ciò è pazzesco e fa schifo. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con tutti coloro che sono stati colpiti o che hanno perso una persona cara».

I Foo Fighters annunciano così la cancellazione delle rimanenti date del tour europeo.

u2

Gli U2 - che hanno rimandato la data del 14 novembre prevista proprio a Parigi - si esprimono molto più concisamente su Facebook, lasciando solo il link del comunicato ufficiale pubblicato sul sito, che recita: 

«Abbiamo vissuto con shock e incredulità gli eventi di Parigi e i nostri cuori sono vicini a tutte le vittime e alle loro famiglie stanotte. Siamo devastati dal dolore per le morti al concerto degli Eagles of Death Metal e i nostri pensieri e le nostre preghiere vanno alla band e ai loro fan. Allo stesso modo preghiamo e speriamo che tutti i nostri fan a Parigi siano salvi.»

Su Twitter poi arrivano le testimonianze della loro solidarietà per la vicenda del Bataclan.

Madonna

Madonna, in concerto a Stoccolma, ha preferito non cancellare la sua tappa per "non darla vinta ai terroristi". Dopo un breve discorso per commemorare le vittime degli attentati e per esprimere la propria solidarietà, ha fatto osservare un minuto di silenzio ai 40mila spettatori e poi ha intonato la sua Like a Prayer.

Coldplay

Coldplay decidono di esibirsi a Los Angeles in modo da evitare che i propri fan perdano i soldi del biglietto e del viaggio. Rivoluzionano però la scaletta del concerto: suonano soltanto sette canzoni per i 500 ospiti del Belasco Theater, tutte dedicate alle vittime degli attentati di Parigi. Sul palco la band dedica un lungo silenzio a Parigi, poi intona "Imagine", l'inno per la pace scritto da John Lennon.

jovanotti, negramaro, pausini, ramazzotti, giannini

Jovanotti, come la maggior parte degli artisti e non, si esprime attraverso il logo di Banksy "Peace for Paris", che ritrae il simbolo della pace con la Tour Eiffel stilizzata. Anche i Negramaro seguono lo stesso gesto, i quali aggiungono «#Parigi il cuore trema». Jovanotti inoltre pubblica su Facebook un lungo post in cui esprime cordoglio ma anche voglia di portare avanti al meglio il lavoro in libertà. Laura Pausini in francese scrive: «Quello che ho letto sugli attentati in Francia, è triste e scioccante. Una preghiera per le famiglie delle vittime e per tutta la Francia». Eros Ramazzotti scrive in italiano, francese e inglese: «So dove andare, ma non saprei cosa fare, so che pensare, ma non saprei attuare, so che farei, ma non potrei farlo!!!!!». Gianna Nannini dice «Vicina a tutte le vittime di Parigi. Mi fa rabbrividire il pensiero che al Bataclan dove anch'io ho suonato sia stato scenario di questo spargimento di sangue. Attenzione a chi sta dietro le sigle. Teniamoci stretti in un silenzio che non fa dimenticare. Gianna».

Max Pezzali

MANTOVA #MaxTourLive2015

Grazie Mantova, grazie a tutti di cuore!http://gazzettadimantova.gelocal.it/tempo-libero/2015/11/14/news/pezzali-fa-cantare-il-palabam-cosi-superiamo-il-terrore-1.12445813

Posted by Max Pezzali on Domenica 15 novembre 2015


Pezzali si esibisce a Mantova con gioia e coinvolgimento, esprimendo anche lui solidarietà alle vittime e annunciando che, per quanto sia difficile cantare "canzonette" in un momento così, rimane la cosa migliore da fare.

cesare cremonini

Ciao ragazzi. Ciao ragazze. Ciao a tutti. Buongiorno a questo mondo e a questa Italia e a questa Milano che mi ha...

Posted by CESARE CREMONINI on Domenica 15 novembre 2015


Cesare Cremonini porta avanti il proprio tour e condivide sui social il proprio pensiero sul concetto di ?libertà?: «Andate con lo stesso sorriso di prima ai concerti, ascoltate la musica, riempite i teatri, i cinema, le biblioteche, le università, gli stadi, le piazze, i bar e le strade, le discoteche e i ristoranti e i negozi e i centri sociali e le spiagge e i prati e le montagne e le terrazze e salite sugli aerei, sulle navi e sui treni e sognate liberamente.»

Emma Marrone

Leggo solo ora del disastro a Parigi ... E mi chiedo dove arriveremo ? Il terrore e la distruzione non conoscono...

Posted by Emma Marrone on Venerdì 13 novembre 2015


La cantante salentina condivide un'immagine di lutto, che non ritrare nulla se non un vuoto profondo, rappresentato dal colore nero. Conclude con «Ognuno di noi ha il dovere di cambiare e migliorare la vita di tutti. ?#?Parigi? ?#?nelcuore?».

Samuel, Subsonica

Chiedo scusa a tutti quelli che stasera sarebbero dovuti venire a Imperia per il mio dj-set, ho deciso di rinviare lo...

Posted by Samuel Romano on Sabato 14 novembre 2015


Samuel Romano, voce dei Subsonica, decide di annullare la data del dj set a Imperia.