Home MusicaNewsPerché Kurt Cobain è diventato un mito?

Perché Kurt Cobain è diventato un mito?

Il 20 febbraio del 1967 nasceva ad Aberdeen il leader dei Nirvana. Lo ricordiamo ripercorrendo i motivi che lo hanno reso immortale

Foto: I Nirvana a Rotterdam  - Credit: © Olycom, 1991

19 Febbraio 2016 | 16:50 di Marco Braggion

Il 20 febbraio del 1967 nasce ad Aberdeen, un paese di provincia della costa ovest americana, Kurt Cobain. Con i Nirvana, l'artista apre una nuova Era musicale. Tre gli album da studio che segnano gli anni novanta e che ancora oggi sono punti fondamentali per chi ama il grunge: "Bleach", "Nevermind" e "In Utero". Milioni di copie vendute, un successo senza precedenti per tre ragazzi (tra cui Dave Grohl, attuale frontman dei Foo Fighters) provenienti dalla provincia americana. Il 5 aprile del 1994 Cobain si suicida, mettendo fine alla storia di uno dei gruppi più rappresentativi del decennio.

A 49 anni dalla nascita, ricordiamo Kurt Cobain (dopo il biopic "Montage of Heck") attraverso le caratteristiche fondamentali che lo hanno reso immortale.