Home MusicaNewsRingo Starr, la sua batteria battuta all’asta per 2,2 milioni

Ringo Starr, la sua batteria battuta all’asta per 2,2 milioni

Il batterista la suonò per registrare alcuni dei primi successi dei Beatles, come "She Loves You" e "I Want to Hold Your Hand"

Foto: Ringo Starr  - Credit: © Olycom

05 Dicembre 2015 | 20:15 di Caterina Maconi

Battuta all'asta per 2,2 milioni di dollari una delle prime batterie suonate da Ringo Starr. La casa d'aste Julien's Auctions ha reso noto che i tre pezzi della Ludwing Oyster Black Pearl sono stati acquistati in una vendita a Beverly Hills. Ad accaparrarseli il proprietario della squadra di football americano degli Indianapolis Colts Jim Irsay.

Il batterista utilizzò proprio quella batteria per registare alcuni dei primi grandi successi dei Beatles, come Can't buy my love, She loves you, All my loving e I want to hold your hand e la impiegò in oltre 200 concerti tra il maggio del 1963 e il febbraio del 1964.

L'asta, durata due giorni, comprendeva oltre 800 oggetti appartenuti a Starr e alla moglie, l'attrice Barbara Bach.