Home MusicaNewsTanti auguri a Tiziano Ferro: la carriera e le foto

Tanti auguri a Tiziano Ferro: la carriera e le foto

L'artista di Latina compie 37 anni. Lo festeggiamo attraverso le immagini più belle e la sua storia musicale

Foto: 2015- Tiziano Ferro live a San Siro  - Credit: © Corbis

21 Febbraio 2017 | 14:00 di Giulia Ciavarelli

Tanti auguri a Tiziano Ferro, nato il 21 febbraio 1980 (età: 37 anni), uno dei veri orgogli della musica italiana contemporanea. Le sue canzoni, emotivamente travolgenti, dal vivo riescono ad essere un autentico incanto. Non è solo la sua musica a comunicare: i sentimenti, le sofferenze, le debolezze che descrive attraverso i testi delle canzoni sono, in realtà, parte di quell’uomo semplice e genuino che ha saputo trasformare le sue insicurezze in grinta. Il pubblico che lo segue è il suo rifugio ideale: «Grazie a chi si è sentito anche solo per un attimo “uno vero”, sedendosi di fronte a me come osservandosi allo specchio. Ci siete voi, e saprete riconoscermi» recita la lettera che l’artista ha letto durante il suo ultimo tour.

L'inizio difficile e l'incontro con Mara Maionchi

Facciamo un passo indietro, perché Tiziano Ferro non ha avuto un inizio di certo facile. Originario di Latina, il primo incontro con la musica risale all'età di 5 anni ma è alla fine degli anni Novanta che tenta di proporre le sue composizioni, sia alle etichette discografiche che al Festival di Sanremo. Dopo numerosi rifiuti, Ferro conquista la fiducia di Mara Maionchi e Alberto Salerno che lo indirizzano nel trovare la sua perfetta espressione musicale. Nel 2001 debutta con l'album «Rosso Relativo»: ci sono intuizioni stilistiche e sonorità coinvolgenti che affascinano il pubblico italiano, in particolare c'è l'orecchiabile «Xdono» e la fresca «Imbranato». Sin da subito, la prima prova da esordiente (premiata al Festivalbar dell'anno successivo) conquista il mercato internazionale.

«Sere Nere» e un milione di copie vendute

Per Tiziano Ferro, questo è solo l'inizio: segue l'autobiografico «Centoundici» (2003), disco che vende oltre un milione di copie e si ricorda per due perle indimenticabili, «Sere Nere» e «Non me lo so spiegare».  La magia musicale del cantante di Latina si evolve in «Nessuno è solo», progetto del 2006 che vede la presenza di Michele Canova alla produzione e contiene un'interessante fusione di giochi vocali e sonorità elettroniche, l'album viene diffuso in 44 paesi. Segue la quarta prova discografica, «Alla mia età» (2008): la maturità artistica che acquisisce, passo dopo passo, lo porta ad un sapiente equilibro tra le ballate più melodiche e i testi più introspettivi e appassionati.

Tra la pubblicazione di un libro, la produzione di dischi e la tournée internazionale in America del Nord, Tiziano descrive ed interpreta le sfumature di un sentimento puro e  complicato: pubblica nel 2011, «L'amore è una cosa semplice». Si allontana da una visione classica per dare un tocco di originalità ad sound meno pop ma con elementi swing e blues; un'evoluzione musicale e umana.

La raccolta TZN e il tour speciale

Tiziano Ferro riordina i successi del passato e li seleziona per creare la raccolta "TZN- The Best of Tiziano Ferro? (2014): un ideale viaggio nel tempo che anticipa quello che sarà un tour speciale, ?Lo Stadio Tour 2015?. Scenografie potenti e arrangiamenti personalizzati, voglia di stupire e abbattere ogni forma di timidezza, cercando un sincero contatto con il pubblico: è questo che fa la differenza e lo incorona il trionfatore di un'estate ricca di soddisfazioni. Da Milano, Torino, Bari, Roma fino a Bruxelles, Zurigo e Lugano: lo show musicale si ripeterà in una veste nuova nell'European Tour 2015.

«Il mestiere della vita» e il Tour 2017

Durante l'autunno 2016 è uscito l'ultimo album, «Il mestiere della vita», lanciato dal bellissimo singolo «Potremmo ritornare», seguito dall'emozionante «Il conforto», eseguito anche sul palco del Festival di Sanremo assieme a Carmen Consoli. In attesa del tour da tutto esaurito in partenza a giugno 2017.