Home Live news«Non so cosa mi abbia preso…». L’invasione di campo del signor Raimondo, il papà di Tony Maiello

20 Febbraio 2010 | 10:30

«Non so cosa mi abbia preso…». L’invasione di campo del signor Raimondo, il papà di Tony Maiello

Come un ultrà. Nella serata di Marcello Lippi al Festival e dei cori pro-Cassano in Nazionale, c'è stata anche una clamorosa invasione di campo. Ma il calcio non c'entra nulla. A correre verso Antonella Clerici in beffa ai tanti addetti alla sicurezza è stato un signore napoletano di 47 anni, Raimondo Maiello, parrucchiere di Castellamare di Stabia ma soprattutto papà di Tony, il vincitore dei giovani...

 di

«Non so cosa mi abbia preso…». L’invasione di campo del signor Raimondo, il papà di Tony Maiello

Come un ultrà. Nella serata di Marcello Lippi al Festival e dei cori pro-Cassano in Nazionale, c'è stata anche una clamorosa invasione di campo. Ma il calcio non c'entra nulla. A correre verso Antonella Clerici in beffa ai tanti addetti alla sicurezza è stato un signore napoletano di 47 anni, Raimondo Maiello, parrucchiere di Castellamare di Stabia ma soprattutto papà di Tony, il vincitore dei giovani...

20 Febbraio 2010 | 10:30 di Redazione

Antonella Clerici, Tony Maiello e suo padre Raimondo
Antonella Clerici, Tony Maiello e suo padre Raimondo

Come un ultrà. Nella serata di Marcello Lippi al Festival e dei cori pro-Cassano in Nazionale, c’è stata anche una clamorosa invasione di campo. Ma il calcio non c’entra nulla. A correre verso Antonella Clerici in beffa ai tanti addetti alla sicurezza è stato un signore napoletano di 47 anni, Raimondo Maiello, parrucchiere di Castellamare di Stabia ma soprattutto papà di Tony, il vincitore dei giovani.

«Non so cosa mi abbia preso. Chiedo scusa a tutti gli italiani», racconta un’ora dopo, ancora visibilmente commosso. «Era come se qualcuno mi spingesse lassù, avevo le ali ai piedi. Il fatto è che per Tony è davvero la realizzazione di un sogno. Io l’ho affidato a Mara maionchi e ad Alberto Salerno e loro lo hanno trasformato. Era un diamante grezzo, ora è pronto per il pubblico». Ma anche Raimondo ha un piccolo ruolo dietro il successo del figlio. «Naturalmente quel taglio di capelli gliel’ho fatto io. D’altra parte ho pure partecipato al campionato del mondo di parrucchieri a Chicago, piazzandomi sesto. E pure Tony ci sa fare con le forbici. Da bambino veniva in negozio ad aiutarmi. Ma questa ormai è un’altra storia».