Home Live newsPearl Jam, Black Eyed Peas, Green Day e Aerosmith all’Heineken Jammin’ Festival

25 Febbraio 2010 | 00:26

Pearl Jam, Black Eyed Peas, Green Day e Aerosmith all’Heineken Jammin’ Festival

Gli Aerosmith, i Green Day, i Black Eyed Peas e i Pearl Jam sono le star della 12a edizione dell'Heineken Jammin' Festival, in programma al Parco San Giuliano di Mestre dal 3 al 6 luglio. Ogni sera queste band saranno precedute da nomi importanti: il 3 ci saranno i Cranberries, il 4 i 30 Seconds to Mars, il 5 i Massive Attack, il 6 Ben Harper, oltre agli Skunk Anansie...

 di

Pearl Jam, Black Eyed Peas, Green Day e Aerosmith all’Heineken Jammin’ Festival

Gli Aerosmith, i Green Day, i Black Eyed Peas e i Pearl Jam sono le star della 12a edizione dell'Heineken Jammin' Festival, in programma al Parco San Giuliano di Mestre dal 3 al 6 luglio. Ogni sera queste band saranno precedute da nomi importanti: il 3 ci saranno i Cranberries, il 4 i 30 Seconds to Mars, il 5 i Massive Attack, il 6 Ben Harper, oltre agli Skunk Anansie...

25 Febbraio 2010 | 00:26 di Redazione

Billy Joe Armstrong dei Green Day
Billy Joe Armstrong dei Green Day (foto Kikapress)

Gli Aerosmith, i Green Day, i Black Eyed Peas e i Pearl Jam sono le star della 12a edizione dell’Heineken Jammin’ Festival, in programma al Parco San Giuliano di Mestre dal 3 al 6 luglio. Ogni sera queste band saranno precedute da nomi importanti: il 3 ci saranno i Cranberries, il 4 i 30 Seconds to Mars, il 5 i Massive Attack, il 6 Ben Harper, oltre agli Skunk Anansie.

«L’anno scorso il Festival non c’è stato perché non c’erano artisti all’altezza di un cartellone importante – ha spiegato l’organizzatore Roberto De Luca – il Parco San Giuliano è una delle aree più belle a disposizione dei festival rock europei, 700 mila metri quadrati di verde: quest’anno ci saranno anche un campeggio, un cinema e un servizio gommoni per Venezia oltre naturalmente ai due palchi per i concerti e a tutte le aree attrezzate che caratterizzano da sempre l’Heineken Jam Festival».

I biglietti costeranno 50 euro per una data singola, 130 per tre giorni e 160 per quattro giorni: «All’estero il prezzo medio è 75 euro per una sola giornata» ha precisato De Luca.

«Dopo l’anno scorso temevo l’abbandono – ha detto il sindaco di Venezia Massimo Cacciari – queste manifestazioni danno un segno di vitalitò e ringiovaniscono l’immagine della città. Anche se le mie conoscenze musicali si fermano poco dopo Springsteen, sono contento di presentare un cartellone importante. In fondo la gente non ha chiaro che il melodramma era né più e né meno quello che oggi è l’Heineken Jam Festival. Faccio tanti auguri a questa manifestazione perché questo per me è un felicissimo commiato», ha aggiunto il sindaco di Venezia che è a fine mandato.