Home MusicaPlaylistLe canzoni degli Afterhours con le parole più belle

Le canzoni degli Afterhours con le parole più belle

Emozionatevi riascoltando (e rileggendo) i testi più commoventi della band di Manuel Agnelli

 - Credit: © Olycom

14 Luglio 2016 | 17:24 di Eleonora Gasparella

Gli Afterhours, storica band capitanata da Manuel Agnelli, si esibiscono il 14 luglio 2016 al Carroponte per presentare l'ultimo lavoro Folfiri o Folfox, uscito il mese scorso.
La band milanese è forse la più rappresentativa del rock alternativo italiano. In attività dal 1986, ha attraversato quasi trent'anni di musica, affrontando cambi di formazione, momenti difficili e grandi successi, mantenendo sempre intatta e forte la propria identità.

Si è molto parlato della recente nomina di Manuel Agnelli a giudice del talent show X-Factor: vedremo ciò che sarà in grado di apportare alla trasmissione. Nel frattempo, il gruppo ha pubblicato un disco, ancora una volta all'avanguardia dal punto di vista della scrittura e composizione dei brani, e ha intrapreso un tour che li vedrà domani nella loro Milano.
All'ultimo album hanno partecipato Stefano Pilia (Massimo Volume) e Fabio Rondanini (Calibro 35), che hanno preso il posto di Giorgio Ciccarelli e Giorgio Prette. I testi di Folfiri o Folfox trattano il tema della malattia, ma anche della cura e della riconquista della felicità dopo i periodi bui. 

Proprio i testi sono la chiave per entrare nel mondo degli Afterhours. Contorti, scomodi, spesso non immediatamente comprensibili, sanno toccare le corde più nascoste di tutti noi, a volte in modo violento, altre delicatissimo. 
Abbiamo raccolto 10 testi, i più belli e i più intensi, da conoscere prima del loro concerto.