Sanremo 2021

Gio Evan a Sanremo 2021: «”Arnica” è una pomata che va a levare il trauma all’uomo»

Il cantautore e scrittore di Molfetta arriva al festival con una canzone dedicata alla pianta «Che va a guarire le botte, gli urti della vita»


4 Febbraio 2021 alle 13:02

È partito il conto alla rovescia per la 71° edizione del Festival di Sanremo. Quest'anno la manifestazione canora più seguita in Italia vuole portare sul palco una ventata d'aria fresca alla competizione, aprendo le porte anche agli artisti della nuova generazione della musica italiana. Tra i 26 concorrenti in gara, infatti, troviamo alcuni nomi solitamente lontani dalla grande distribuzione ed altri emergenti. Come Gio Evan, lo scrittore-cantautore pugliese che parteciperà alla gara sanremese col brano "Arnica".

• Tutto su Sanremo 2021: cantanti, ospiti, conduttrici, programma e serate

Si è candidato al festival dopo aver scoperto «Che il mio manager aveva come password “un giorno andrò a Sanremo”, era proprio il suo desiderio più intimo, ho detto “mi piacerebbe un giorno esaudire la tua passord”» ci ha raccontato durante lo shooting della nostra copertina dedicata al festival.

«Il mio pezzo è una pomata» ci ha spiegato «“Arnica”, è una pianta perenne. Nonostante sia esile si affida all’eterno, ha questi petali esili eppure è più infinita di noi e in più si fa crema, mi piace questa sua metamorfosi. La sua dipartita in realtà è una carezza che va a levare il trauma all’uomo. È una pomata che va a guarire le botte, gli urti della vita manesca».

Si ringraziano i partner Max Factor e Wella


Chi è Gio Evan

Pseudonimo di Giovanni Giancaspro, Gio Evan è uno scrittore e cantautore di Molfetta. Esordisce come autore di poesie a vent'anni col suo libro d'esordio "Il florilegio passato", autoprodotto e distribuito dallo stesso autore per le strade in Italia. 

Tra il 2012 e il 2013 fonda Le scarpe del vento, progetto musicale in cui scrive, canta e suona la chitarra, e poco dopo pubblica il suo primo disco "Cranioterapia". Nel 2014 è il momento del suo romanzo "La bella maniera", ma nel 2015 torna alla poesia con la raccolta "Teorema di un salto", che gli fa guadagnare un contratto per la Miraggi edizioni, con cui pubblica in seguito "Passa a sorprendermi"

Nel 2018 pubblica il suo primo album "Biglietto di solo ritorno" e l'anno successivo esce il secondo, intitolato "Natura molta". Dopo un tour, nel maggio del 2020 l'artista pubblica il libro "Se c’è un posto bello sei te" e poco dopo il singolo "Regali fatti a mano". Lo scorso ottobre è uscita un'altra sua opera dal titolo "I ricordi preziosi di Noah Gingols", mentre poco dopo ha pubblicato il singolo "Glenn Miller".

Seguici