Il significato e la spiegazione di “E invece sì”, la canzone di Bugo a Sanremo 2021

Al mondo che ti dice "non puoi dire" e “non puoi fare”, il bambino interiore risponde "e invece sì”. Ecco la nostra lettura del testo

Bugo  Credit: © Iwan Palombi
26 Febbraio 2021 alle 15:00

In una società che fin da bambini ci chiede di essere adulti, Bugo nella sua "E invece sì" prova a tutelare il valore dell'innocenza. Nel lucido racconto dell'artista a Sanremo 2021 il mondo sembra costringerci troppo in fretta a essere perfetti a tutti i costi. Senza macchia di fronte agli altri e severi con noi stessi.

In questo modo però diventiamo sempre più grotteschi, nel tentativo maldestro di non mostrare mai il fianco alle nostre fragilità, risultando sempre meno umani.

È curiosa questa parte del brano: «Voglio immaginarmi che non ho sbagliato / E che il paradiso è il mio supermercato / Con la birra in saldo e il poster di Celentano». L'immagine idilliaca è quella di un uomo che vive un gesto semplice del quotidiano e ha... il poster di Adriano Celentano.

È un riferimento alle riviste adolescenziali che tra fine Anni 70 e 80 (ma anche dopo) pubblicavano foto giganti da appendere in cameretta. Rievoca una celebrazione, magari infantile ma anche indimenticabile, delle star più amate. Al mondo che ti dice "non puoi dire" e “non puoi fare”, il bambino interiore risponde "e invece sì”.

Seguici