Sanremo 2021

Lo Stato Sociale a Sanremo 2021: «”Combat Pop” gioca sulla contraddizione»

Tutto quello che dovete sapere sulla band bolognese che tornerà sul palco dell'Ariston


11 Febbraio 2021 alle 11:02

Parte il conto alla rovescia per il via al Festival di Sanremo 2021, che si terrà dal 2 al 6 marzo. Settantuno candeline per un'edizione che promette essere speciale, grazie soprattutto ai 26 Big in gara, tra nomi affermati, emergenti e ritorni inaspettati. È il caso de Lo Stato Sociale, la band bolognese che aveva debuttato sul palco dell'Ariston nel 2018 e che fa il suo ritorno sanremese col brano "Combat Pop".

• Tutto su Sanremo 2021: cantanti, canzoni, ospiti, conduttrici, programma e serate

«Il nostro brano s’intitola "Combat Pop" e gioca sulla contraddizione» ci hanno raccontato durante lo shooting della nostra copertina dedicata al festival. «Ci aspettiamo che sia un momento per fare una grande festa, potrebbe essere un punto di partenza».

Si ringrazia Max Factor


Lo Stato Sociale torna a Sanremo

Sono Lodovico Guenzi, Francesco Draicchio, Enrico RobertoAlberto CazzolaAlberto Guidetti, esordiscono nel 2010 con l'EP autoprodotto "Welfare Pop", seguito da un secondo lavoro dal titolo "Amore ai tempi dell'Ikea".

Nel 2012 esce il loro primo album "Turisti della democrazia", al quale fa seguito un tour di duecento date in Italia e in Europa. Nell'aprile 2014 viene pubblicato il singolo "C'eravamo tanto sbagliati" come anticipazione dal secondo album "L'Italia peggiore". Nel 2016 esce per Rizzoli il primo romanzo della band dal titolo "Il movimento è fermo" e, poco dopo, il videoclip di "Amarsi male", seguito dal singolo "Mai stati meglio", che anticipa l'uscita dell'album "Amore, lavoro e altri miti da sfatare".

Nel 2018 partecipano alla 68° edizione del Festival di Sanremo, posizionandosi al secondo posto, col brano "Una vita in vacanza", accompagnati sul palco dall'ottantatreenne ballerina britannica Paddy Jones in coppia con Nico Espinosa. Da ricordare la loro esibizione durante la serata dei duetti con Paolo Rossi e il Piccolo Coro dell'Antoniano di Bologna.

Seguici