Home MusicaSanremo“Me ne frego”: spiegazione e significato del brano di Achille Lauro a Sanremo 2020

“Me ne frego”: spiegazione e significato del brano di Achille Lauro a Sanremo 2020

La sentiremo a Sanremo 2020 con il suo carico di stile e chitarroni rock. Ecco il testo del brano “riletto” da noi

Foto: Achille Lauro  - Credit: © Iwan Palombi

28 Gennaio 2020 | 11:53 di Alessandro Alicandri

• Il testo di "Me ne frego" di Achille Lauro

Achille Lauro in “Me ne frego” (la sua canzone in gara a Sanremo 2020) parla di una relazione tossica, una di quelle situazioni amorose problematiche che capitano a tutti: sono sì ricche di fascino ma anche pericolosissime, montagne russe emotive sulle quali saliamo e dalle quali non riusciamo più a scendere.

Viviamo questi periodi con grande tenacia anche se tutto ci fa stare male, quasi come se quel disagio ce l'andassimo a cercare (in realtà non vorremmo soffrire, ma tant'è). “Sì sono ubriaco ed annego” dice. Il racconto di Lauro parla di un uomo che viene “usato” dalla sua donna, che viene idealizzata con l'esempio di perfezione fisica maschile del David di Michelangelo.

La loro è una relazione univoca, in cui l'uomo chiede segretamente di essere sfruttato, riempito di bugie, truffato nei sentimenti. Uno dei passaggi chiave del testo è “St'amore è panna montata al veleno”: la panna crea sostanza e volume, è dolce, ma è in fondo inconsistente, malsana e tossica.

La musica con cui si racconta questa storia alleggerisce l'impatto del testo, ma sottolinea una volontà nel rimanere in questo gioco perverso che sembra più che altro un incubo. Lauro dice in uno dei passaggi più importanti: «Io sempre in cerca / Di quello che ho perso / Perdendo / Le cose che ho».