Noemi a Sanremo 2021: «”Glicine” è una canzone in cui mi ritrovo molto, un pezzo emozionante»

La cantante romana torna al festival, con la speranza che «Possa essere un arcobaleno che colora finalmente questo cielo»


26 Gennaio 2021 alle 11:01

È partito il conto alla rovescia per il Festival di Sanremo 2021, che si svolgerà dal 2 al 6 marzo. La 71° edizione del festival della canzone italiana già promette di essere speciale, con ben 26 artisti in gara che si sfideraranno sul palco dell'Ariston. Quest'anno un occhio di riguardo sarà rivolto a giovani artisti e ai debuttanti che si esibiranno durante la manifestazione, ma non potevano mancare i big che rendono eccezionale la nostra musica. Tra questi troviamo Noemi, la cantante romana che tornerà al Festival di Sanremo con l'inedito "Glicine".

• Tutto su Sanremo 2021: cantanti, ospiti, conduttrici, programma e serate

«Quando mi ha chiamato Amadeus ho passato il telefono a mio marito, siccome era un numero sconosciuto, perché pensavo fosse qualche call center e invece era lui!» ci ha raccontato durante lo shooting della nostra copertina dedicata al festival. Ha poi definito "Glicine" «una canzone in cui mi ritrovo molto, è un pezzo emozionante» e per il festival di quest'anno si augura che «Possa essere un arcobaleno che colora finalmente questo cielo che nell’ultimo anno non è stato proprio chiaro».

Si ringraziano i partner Max Factor e Wella


Noemi, non solo Sanremo

Pseudonimo di Veronica Scopelliti, Noemi si affaccia nel mondo della musica nel 2003 quando incide il suo primo EP contenente alcuni brani inediti e cover di Anastacia e Aretha Franklin, ma è nel 2008 che raggiunge il grande pubblico grazie alla partcipazione alla seconda edizione di X Factor.

Dopo il contratto con l'etichetta Sony Music, Noemi pubblica il suo primo album "Sulla mia pelle", in cui si trova il singolo "L'amore si odia" interpretato con Fiorella Mannoia. Nel febbraio 2010 prende parte al Festival di Sanremo nella categoria "Campioni" col singolo "Per tutta la vita", classificandosi quarta. Curiosità: la sua esclusione dal podio causa il malcontento dell'orchestra che, in gesto di disappunto, appallottola e lancia sul palco gli spartiti. Si conferma la collaborazione con Fiorella Mannoia che la vuole con un duetto nel suo album "Il tempo e l'armonia" e nel relativo tour come ospite occasionale.

Nel 2011 esce il suo singolo "Vuoto a perdere", scritto da Vasco Rossi, che anticipa l'album "RossoNoemi". Nel marzo 2013 approda in televisione, al fianco di Raffaella Carrà, Piero Pelù e Riccardo Cocciante, come coach della prima edizione di The Voice of Italy, su Rai2, mentre l'anno seguente partecipa al Festival di Sanremo coi brani "Bagnati dal sole" e "Un uomo è un albero", classificandosi quinta.

Nel 2016 torna sul palco dell'Ariston con l'inedito "La borsa di una donna", scritto da Marco Masini e poco dopo pubblicherà l'album "Cuore d'artista".

Nel 2018 gareggia nuovamente al festival sanremese col brano "Non smettere mai di cercarmi", mentre l'edizione successiva, nel suo decimo anno di carriera, Noemi torna sul palco del teatro Ariston in qualità di ospite, per cantare con Irama il brano "La ragazza con il cuore di latta" nella serata dedicata ai duetti.

Non solo, quella di Noemi è una carriera costellata di collaborazioni, successi e di premi, come il Premio BAFFOFF per la colonna sonora del film "Domani è un altro giorno", il Nastro Speciale durante la 74ª edizione dei Nastri d'argento ed il Premio Roma Videoclip nella categoria Artista Femminile dell'anno. Si è aggiudicata anche il Premio Lunezia col suo ultimo album "La luna" e nello stesso periodo le viene consegnato il riconoscimento Magna Grecia Awards Opera

Seguici