Home MusicaSanremoSanremo 2018: tutti i testi delle canzoni e i cantanti

Sanremo 2018: tutti i testi delle canzoni e i cantanti

I 20 brani in gara all’Ariston dal 6 al 10 febbraio parlano soprattutto di amore, ma anche della necessità di vivere la propria vita nel modo più intenso possibile

30 Gennaio 2018 | 10:30 di Redazione Sorrisi

«So bene che non potremo accontentare tutti, ma ce l’abbiamo messa tutta per presentare una rassegna di canzoni che raccontassero l’avventura e la disavventura della vita». Così Claudio Baglioni, direttore artistico di Sanremo, ha sintetizzato la sua scelta dei 20 brani in gara all’Ariston dal 6 al 10 febbraio.

Come ogni anno la stampa è stata chiamata a raccolta a Milano per ascoltare le canzoni del Festival in anteprima. Baglioni ha dovuto partecipare in collegamento da Roma per i postumi di un’influenza: «Diversi direttori del passato si sono ammalati dopo... io mi sono portato avanti» ha scherzato. Qui, oltre alle nostre prime impressioni sui 20 brani dopo un primo ascolto, trovate tutti i testi e le informazioni sui cantanti in gara.

Le «canzoni d’amore» sono solo la metà, e diversi brani si concentrano invece su argomenti come l’amicizia, la semplicità, il riscatto, la spiritualità, l’attualità. C’è un tema ricorrente, però: la necessità di vivere la propria vita nel modo più intenso possibile. 

1.

Annalisa - «Il mondo prima di te»

Con Il mondo prima di te Annalisa presenta uno dei brani più pop e radiofonici di questo Sanremo, dal testo suggestivo, che fa leva sulla voce e su un arrangiamento molto attuale. Tra gli autori, oltre a lei, Alessandro Raina e Davide Simonetta. Il venerdì sera Annalisa duetterà con Michele Bravi.
• Annalisa a Sanremo 2018: «La mia rinascita dopo la fine di una storia»
• Il testo di «Il mondo prima di te» di Annalisa

2.

Decibel - «Lettera dal Duca»

È un omaggio a David Bowie il brano dei Decibel, Lettera dal Duca. È forse la stessa compianta rockstar a parlarci, attraverso la voce di Enrico Ruggeri, per svelarci la scoperta dell’infinito che è dentro tutti noi, e di un mondo spirituale che ci permette di superare le mediocrità della vita.
• I Decibel a Sanremo 2018: «Ci siamo ispirati a David Bowie»
• Il testo di «Lettera dal Duca» dei Decibel

3.

Diodato e Roy Paci - «Adesso»

Diodato, con il prezioso apporto sonoro di Roy Paci, canta Adesso, una canzone molto immediata ed efficace sulla riscoperta della bellezza in contrasto con la tecnologia (invita a liberarsi dei cellulari per guardare il cielo) e in generale sulla necessità di vivere il proprio presente nella sua pienezza.
• Diodato e Roy Paci a Sanremo 2018: «Non ci interessa la notorietà, vogliamo solo raccontare la vita»
• Il testo di «Adesso» di Diodato e Roy Paci

4.

elio e le storie tese - «Arrivedorci»

In Arrivedorci (un omaggio a Stanlio e Ollio), la band racconta una sua «fantasiosa» genesi (erano ragazze, poi rapite dagli alieni che le hanno trasformate in musicisti) e poi dà il suo addio, quasi struggente, ai fan. Il duetto sarà con i Neri per Caso.
• Elio e le Storie Tese a Sanremo 2018: «Com’è divertente dirsi addio»
• Il testo di «Arrivedorci» di Elio e le Storie Tese

5.

enzo avitabile con peppe servillo - «Il coraggio di ogni giorno»

I due artisti partenopei interpretano Il coraggio di ogni giorno, tra sonorità arabeggianti e omaggi alla città di Napoli (con breve intermezzo in dialetto). Il brano è un inno alla vita delle persone comuni.
• Enzo Avitabile con Peppe Servillo a Sanremo 2018: «Il nostro inno dolceamaro per i più umili e i precari»
• Il testo di «Il coraggio di ogni giorno» di Enzo Avitabile con Peppe Servillo

6.

ermal meta e fabrizio moro - «Non mi avete fatto niente»

La loro canzone, ben sintetizzata dal titolo, è una reazione al terrorismo: Non mi avete fatto niente. Si parte citando i luoghi dei più noti attentati degli ultimi anni e si procede con un testo che esalta la forza della vita che vince contro ogni odio. Nonostante il tema forte, il brano ha un irresistibile ritmo folk.
• Ermal Meta e Fabrizio Moro a Sanremo 2018: «Rispondiamo a chi predica il terrore»
• Il testo di «Non mi avete fatto niente» di Ermal Meta e Fabrizio Moro

7.

giovanni caccamo - «Eterno»

Una ballata orchestrale in pieno stile sanremese è quella proposta da Caccamo con Eterno. Come si intuisce dal titolo, parla della possibilità di un amore che vada oltre i confini del tempo e duri per sempre, senza avere bisogno di altro. Il suo duetto del venerdì sarà con Arisa.
• Giovanni Caccamo a Sanremo 2018: «Credo che una relazione possa durare per sempre»
• Il testo di «Eterno» di Giovanni Caccamo

8.

le vibrazioni - «Così sbagliato»

La band presenta Così sbagliato, l’unico vero pezzo pop-rock di questo Sanremo: romantico e radiofonico, racconta l’amore dal punto di vista di un uomo che ha fatto un errore e chiede di essere perdonato e abbracciato ancora.
• Le Vibrazioni a Sanremo 2018: «Sono stati i fan a farci riunire»
• Il testo di «Così sbagliato» dei Le Vibrazioni

9.

lo stato sociale - «Una vita in vacanza»

Una vita in vacanza è il brano più ritmato e fresco di questa edizione, ma sotto alla spensieratezza della band bolognese c’è una satira pungente del mondo del lavoro e del sogno di una vita nella quale «nessuno ti dice “Se sbagli sei fuori”».
• Lo Stato Sociale a Sanremo 2018: «Chi l’ha detto che il lavoro è tutto?»
• Il testo di «Una vita in vacanza» di Lo Stato Sociale

10.

luca barbarossa - «Passame er sale»

Il cantautore riporta il dialetto romanesco a Sanremo con Passame er sale, un brano sentimentale ispirato agli stornelli tradizionali. Racconta, con la poesia delle parole di tutti i giorni, un amore che le ha passate tutte ma resta ancora in piedi. Il venerdì Barbarossa duetterà con Anna Foglietta.
• Luca Barbarossa a Sanremo 2018: «Canto i sentimenti nel mio dialetto romano»
• Il testo di «Passame er sale» di Luca Barbarossa

11.

mario biondi - «Rivederti»

È una scelta raffinata quella di Mario Biondi, per la prima volta a Sanremo: la sua canzone Rivederti è una ballata «vecchio stile», dalle sonorità vicine più al jazz che al soul. Sembra rifarsi allo stile di Frank Sinatra, guidata da una voce profonda e davvero inconfondibile.
• Mario Biondi a Sanremo 2018: «Essere qui per me è una conquista»
• Il testo di «Rivederti» di Mario Biondi

12.

max gazzè - «La leggenda di Cristalda e Pizzomunno»

La leggenda di Cristalda e Pizzomunno è una storia del folklore pugliese ispirata a un monolite che si trova a Vieste, alla cui origine ci sarebbero una commovente storia d’amore e di... vendicative sirene. Gazzè la racconta a modo suo, con un originale e curatissimo arrangiamento orchestrale.
• Max Gazzè a Sanremo 2018: «C’era una volta un marinaio che disse no alle sirene»
• Il testo di «La leggenda di Cristalda e Pizzomunno» di Max Gazzè

13.

nina zilli - «Senza appartenere»

Anche Senza appartenere è una ballata ma non si tratta di una canzone d’amore: è un inno alle donne e alla loro volontà di indipendenza. Un ritratto della figura femminile a 360 gradi, che sfiora, in un brevissimo passaggio, anche il delicato tema della violenza sulle donne.
• Nina Zilli a Sanremo 2018: «La forza delle donne mi ha ispirata»
• Il testo di «Senza appartenere» di Nina Zilli

14.

noemi - «Non smettere mai di cercarmi»

Interpretato da Noemi con la sua vocalità inconfondibile, Non smettere mai di cercarmi è un brano pop con un pizzico di elettronica, una ballata sentimentale che parla di un amore al capolinea. Ma più in particolare ci invita a non dimenticare mai i legami del passato, che ci hanno cambiato per sempre.
• Noemi a Sanremo 2018: «Avete mai studiato l’equazione dell’amore?»
• Il testo di «Non smettere mai di cercarmi» di Noemi

15.

ornella vanoni con Bungaro e Pacifico - «Imparare ad amarsi»

Il loro brano Imparare ad amarsi ci invita anche ad ammettere quando è finita e ad abbracciare le nostre emozioni fino in fondo. Al trio, il venerdì sera, si unirà l’attore Alessandro Preziosi.
• Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico a Sanremo 2018: «Niente è più importante di saper perdonare»
• Il testo di «Imparare ad amarsi» di Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico

16.

red canzian - «Ognuno ha il suo racconto»

Una scelta sorprendente quella di Canzian: Ognuno ha il suo racconto è uno dei pezzi più ritmati del Festival, non elettronico ma scandito da una robusta batteria rock. Il tema è il percorso, diverso per ciascuno, che ci porta ai traguardi della vita. Il suo duetto del venerdì sarà con Marco Masini.
• Red Canzian a Sanremo 2018: «Prima di salire sul palco medito e respiro»
• Il testo di «Ognuno ha il suo racconto» di Red Canzian

17.

renzo rubino - «Custodire»

Custodire di Renzo Rubino è uno dei brani dal testo e dall’arrangiamento più ricercati di questa edizione. «Puoi custodire l’affetto nell’insolenza» canta nel ritornello, nel quale si racconta una storia d’amore da salvare a tutti i costi. Il venerdì Rubino duetterà con l’attrice Serena Rossi.
• Renzo Rubino a Sanremo 2018: «Mamma e papà, adesso parlatevi!»
• Il testo di «Custodire» di Renzo Rubino

18.

roby facchinetti e riccardo fogli - «Il segreto del tempo»

I due ex Pooh cantano Il segreto del tempo, una storia d’amicizia. È una lettera a un amico che ha perso la voglia di vivere: lo invita a ritrovarla nei ricordi. Il titolo è ben spiegato nel testo: se dai tutto te stesso alla vita, allora il tempo perdonerà ogni tuo errore. Il loro duetto sarà con Giusy Ferreri.
• Roby Facchinetti e Riccardo Fogli a Sanremo 2018: «I Pooh sono il passato ma l’amicizia è intatta»
• Il testo di «Il segreto del tempo» di Roby Facchinetti e Riccardo Fogli

19.

ron - «Almeno pensami»

Ci sarà anche il genio di Lucio Dalla a Sanremo: Almeno pensami porta la sua firma e anche l’interpretazione di Ron è un omaggio al compianto cantautore. Il brano racconta, con poetica semplicità, come le distanze possano essere colmate dalla forza dell’amore. Il duetto di venerdì sarà con Alice.
• Ron a Sanremo 2018: «Vi regalo un brano inedito di Lucio Dalla»
• Il testo di «Almeno pensami» di Ron

20.

the kolors - «Frida (mai, mai, mai)»

Debutto a Sanremo per la band di Stash, che canta per la prima volta in italiano: Frida (Mai, mai, mai) (come la pittrice messicana Frida Kahlo) è un brano che affronta l’amore come una sfida da giocare e vincere ogni giorno. A colpire sono soprattutto le sonorità, tra le più moderne di questa edizione del Festival.
• The Kolors a Sanremo 2018: «Abbiamo una musa messicana»
• Il testo di «Frida (mai, mai, mai)» dei The Kolors