Sanremo 2021

Sanremo 2021: le cover e i duetti della serata dedicata alla Canzone d’Autore

Giovedì 4 marzo, durante la terza serata del Festival di Sanremo 2021, è prevista l’interpretazione/esecuzione da parte dei 26 Artisti della sezione Campioni di una canzone edita scelta tra i grandi brani della storia della canzone d’autore

Amadeus
25 Febbraio 2021 alle 12:46

Giovedì 4 marzo, durante la terza serata del Festival di Sanremo 2021, è prevista l’interpretazione/esecuzione da parte dei 26 Artisti della sezione Campioni di una canzone edita scelta tra i grandi brani della storia della canzone d’autore.

Gli Artisti, che potranno scegliere di esibirsi da soli oppure insieme ad artisti ospiti italiani o stranieri, verranno votati dai musicisti e dai coristi componenti l’Orchestra del Festival.

La media tra le percentuali di voto ottenute dagli Artisti durante la Serata e quelle ottenute dalle canzoni/artisti in competizione nella sezione Campioni nelle Serate precedenti determinerà una nuova classifica delle suddette 26 canzoni/artisti nella sezione Campioni.

Le cover e i duetti di giovedì 4 marzo

Aiello - Interpreterà “Gianna” di Rino Gaetano (che si classificò terza al Festival di Sanremo nel 1978) in coppia col rapper milanese Vegas Jones.

Annalisa - Canterà “La musica è finita” di Ornella Vanoni (testo di Franco Califano e Nisa, musica di Umberto Bindi), quarta a Sanremo nel 1967.

Arisa - Sarà “Quando” di Pino Daniele, scritta per il film “Pensavo fosse amore... invece era un calesse” (1991) di Massimo Troisi. Canterà insieme a Michele Bravi.

Bugo - Bugo verrà affiancato dai Pinguini Tattici Nucleari nella rivisitazione di “Un’avventura”, presentata da Lucio Battisti nel 1969 in quello che fu il suo primo e unico Sanremo.

Colapesce e Dimartino - Si esibiranno in “Povera patria” di Franco Battiato, canzone che apriva l’album “Come un cammello in una grondaia” del 1991.

Coma_Cose - Sarà “Il mio canto libero” di Lucio Battisti (1972). Al loro fianco, il duo di produttori Mamakass e Alberto Radius, chitarrista dei Formula 3.

Ermal Meta - Canterà “Caruso” di Lucio Dalla (dall’album “DallAmeriCaruso” del 1986) insieme con la Napoli Mandolin Orchestra.

Extraliscio feat. Davide Toffolo - Sarà “Rosamunda”, brano popolare, inciso da Gabriella Ferri nel 1972. Con loro, il musicista sperimentale Peter Pichler.

Fasma - Fasma porterà a Sanremo “La fine” di Nesli, che lo accompagnerà sul palco. La canzone risale al 2009 ed è contenuta nell’album “Fragile Nesliving Vol. 2”. Ne fece una celebre cover Tiziano Ferro.

Francesca Michielin e Fedez - Sarà un medley di “Del verde” di Calcutta (2015) e “Le cose in comune” di Daniele Silvestri (1995).

Francesco Renga - Rivisiterà “Una ragione di più” di Ornella Vanoni (testo di Vanoni, Franco Califano e Luciano Beretta, musica di Mino e Franco Reitano), uscito nel 1969. Con Renga sul palco ci sarà Elisa Coclite in arte Casadilego, vincitrice di “X Factor”.

Fulminacci - Rivisiterà “Penso positivo” di Jovanotti, del 1993, poi contenuta nell’album “Lorenzo 1994”, insieme con il comico Valerio Lundini e il trombettista Roy Paci.

Gaia - Canterà “Mi sono innamorato di te”, incisa da Luigi Tenco nel 1962, e sarà affiancata dalla artista belga-congolese Lous and the Yakuza.

Ghemon - Con i Neri per caso si esibirà in un medley di “Le ragazze” (Neri per caso, Sanremo 1995), “Donne” (Zucchero, Sanremo 1985), “Acqua e sapone” (Stadio) e “La canzone del sole” (Battisti).

Gio Evan - Rivisiterà “Gli anni” degli 883 (dall’album “La donna il sogno & il grande incubo” del 1995) insieme con i concorrenti dello show “The Voice Senior”.

Irama - Irama proporrà una sua versione di “Cirano”, canzone di Francesco Guccini tratta dall’album “D’amore di morte e di altre sciocchezze” (1996).

La Rappresentante di Lista - Si esibiranno in “Splendido splendente” di Donatella Rettore (1979, dall’album “Brivido divino”), che li affiancherà sul palco.

Lo Stato Sociale - Porteranno “Non è per sempre” degli Afterhours (del 1999, dall’album omonimo) con Sergio Rubini e i lavoratori dello spettacolo.

Madame - Sarà una personale interpretazione di “Prisencolinensinainciusol”, rap “ante litteram“ inciso da Adriano Celentano nel 1972.

Malika Ayane - Malika canterà “Insieme a te non ci sto più” di Caterina Caselli. La canzone (musica di Paolo Conte, testo di Vito Pallavicini) uscì nel 1968.

Maneskin - Suoneranno “Amandoti” dei CCCP - Fedeli alla Linea (canzone inclusa nell’album “Epica Etica Etnica Pathos” del 1990) con Manuel Agnelli degli Afterhours.

Max Gazzè e Trifluoperazina Monstery Band - Sarà “Del mondo” dei C.S.I., estratta dall’album “Ko de mondo” del 1994. Con Gazzè ci saranno Daniele Silvestri e The Magical Mistery Band.

Orietta Berti - Canterà “Io che amo solo te” di Sergio Endrigo (1962) con Le Deva, quartetto formato da Verdiana Zangaro, Greta Manuzi, Roberta Pompa e Laura Bono.

Noemi - Noemi rivisiterà la canzone “Prima di andare via” di Neffa (pubblicata nel 2003) e quest’ultimo la affiancherà sul palco.

Random - Si esibirà in “Ragazzo fortunato” di Jovanotti, dall’album “Lorenzo 1992”. Con lui sul palco, i The Kolors.

Willie Peyote - Sul palco dell’Ariston porterà “Giudizi universali” (1997), affiancato dallo stesso autore della canzone, Samuele Bersani.

Le canzoni originali scelte per le cover

Seguici