Home MusicaSanremo«Sanremo Giovani 2018»: tutto quello che c’è da sapere

«Sanremo Giovani 2018»: tutto quello che c’è da sapere

I due vincitori gareggeranno a febbraio tra i big del festival. Ecco tutti i dettagli sulla competizione che vedremo a dicembre su Raiuno

Foto: Pippo Baudo e Fabio Rovazzi, i conduttori di «Sanremo Giovani»  - Credit: © Pigi Cipelli

15 Novembre 2018 | 13:57 di Redazione Sorrisi

• Pippo Baudo e Rovazzi: «Noi abbiamo in comune una sola cosa: Baglioni»

• Claudio Baglioni: «Baudo e Rovazzi sono due autentici fenomeni social tra innovazione e tradizione»

LE SELEZIONI: IN ONDA VEDREMO 24 CANTANTI

Fino a oggi sono 69 gli artisti selezionati dalla Rai in corsa per partecipare a «Sanremo Giovani». Sono stati scelti dalla Commissione musicale presieduta dal direttore artistico del Festival, Claudio Baglioni, dal vicedirettore di Raiuno Claudio Fasulo (autore di numerose edizioni del Festival), dall’ex discografico Massimo Giuliano, dall’autore e regista Massimo Martelli, dal regista Duccio Forzano e dal produttore Geoff Westley. A questi il 26 novembre si aggiungeranno altri 24 artisti provenienti da «Area Sanremo». Tra loro verranno selezionati i 24 finalisti che concorreranno alla gara effettiva di «Sanremo Giovani». I nomi saranno comunicati il 27 novembre.

QUATTRO POMERIGGI IN MUSICA

Spiega Claudio Fasulo: «Per conoscere meglio i giovani selezionati sono previsti quattro appuntamenti pomeridiani dal Teatro del Casinò di Sanremo». Andranno in onda da lunedì 17 a giovedi 20 dicembre dalle 18 alle 18.45. Il compito delle «presentazioni» ufficiali (sei giovani a puntata) è affidato a Luca Barbarossa. «Nel frattempo» chiarisce Fasulo, «i brani finalisti saranno messi dalla Rai a disposizione delle radio».

DUE APPUNTAMENTI IN PRIMA SERATA

Giovedì 20 e venerdì 21 dicembre Pippo Baudo e Fabio Rovazzi condurranno, sempre dal Teatro del Casinò di Sanremo, due serate in cui si affronteranno i 24 Giovani (12 a serata). «Alla fine di ogni serata» spiega Fasulo «verrà decretato un vincitore che avrà diritto ad accedere al Festival di Sanremo accanto ai Campioni. In pratica promuoviamo due Giovani a Campioni».

SI VOTA COSÌ

I Giovani verrano votati da una giuria formata da cinque giurati in studio (esperti di musica e spettacolo) presieduta da Luca Barbarossa: inciderà sul 30% del risultato. Il resto del voto spetta alla Commissione musicale presieduta da Claudio Baglioni (40%) e al televoto (30%).

L’ANNUNCIO DEI CAMPIONI

Durante le due serate verranno anche svelati i nomi dei 22 Campioni che saliranno sul palco dell’Ariston dal 5 al 9 febbraio 2019. Alla fine della seconda serata si avrà così il cast completo (24 artisti) del prossimo Festival (22 Campioni più i due Giovani vincitori promossi a Campioni).

SOLO CANZONI INEDITE

«I due Giovani vincitori dovranno poi gareggiare al Festival con due nuovi brani, diversi da quelli già presentati» conclude Fasulo. Il regolamento del Festival prevede infatti solo pezzi inediti (rispetto a quelli presentati a dicembre) e mai ascoltati fino alla diretta televisiva.