Home MusicaTaylor Swift fa cambiare idea a Apple Music

Taylor Swift fa cambiare idea a Apple Music

La pop star pretende che gli artisti vengano pagati anche nel periodo di prova del servizio di streaming musicale: Apple le dà ragione e cambia le regole

Foto: Taylor Swift in concerto  - Credit: © Corbis

22 Giugno 2015 | 11:32 di Valentina Cesarini

La star della musica pop Taylor Swift aveva annunciato ieri in una lettera aperta, pubblicata sul suo blog che non avrebbe concesso lo streaming del suo ultimo album sul nuovo servizio streaming di Apple, per protesta contro l'intenzione di Apple Music di non pagare gli artisti durante i tre mesi di prova gratuita del servizio. Già nel 2014 la pop star aveva rimosso il suo intero catalogo dalla piattaforma Spotify, perché non erano state accettate le sue condizioni di cessione dei diritti.

Questa notte Eddy Cue, responsabile dei servizi internet di Apple, ha annunciato via Twitter che gli artisti saranno pagati anche nel periodo free trial: una svolta epocale nel mondo della musica, che crea un precedente di rilevante importanza. Da oggi infatti, gli artisti possono apprendere che la possibilità di cambiare le regole dettate da colossi multinazionali in favore della tutela dei propri diritti è una cosa concreta. Ovviamente essere una star internazionale e avere un profilo twitter con quasi 60 milioni di seguaci che leggono cosa scrivi, aiuta parecchio.

Eddy Cue: Apple Music pagherà gli artisti per lo streaming anche durante il periodo di prova gratuita. Vi abbiamo ascoltati, Taylor Swift e artisti indipendenti. Con affetto, Apple.

Taylor Swift: Mi sento euforica e sollevata. Grazie per il supporto che mi avete dato. Ci hanno ascoltati.