Home Musica“TUCKER”, il nuovo album di Bruno Belissimo per ballare anche in casa

“TUCKER”, il nuovo album di Bruno Belissimo per ballare anche in casa

Un mix di Italo-Dance, Pop, Boogie Disco e Acid House per parlarci del peggior personaggio del dancefloor, il "tucker", appunto

Foto: Bruno Belissimo  - Credit: © Erminando Aliaj

03 Aprile 2020 | 15:18 di Cecilia Esposito

Parafrasando un celebre verso di "Tranqui Funky" degli Articolo 31, riportare l'Italo Disco nella sua nazione è la missione di Bruno Belissimo. Molto probabilmente il suo nome non vi è nuovo, ma qualche informazione biografica è d'obbligo. Dj, produttore e polistrumentista italo-canadese col pallino per la musica Italo Disco e dintorni, nel 2016 Bruno Belissimo pubblica il suo primo album omonimo. Nel 2018, con l'uscita del suo secondo disco "Ghetto Falsetto", inizia a divulgare la sua musica anche in Europa e oltre oceano, partecipando a prestigiosi festival come il SXSW di Austin (USA) e il The Great Escape di Brighton (UK). In Italia, invece, continua a farsi conoscere e a portare avanti la sua missione collaborando con artisti come Calcutta, Francesca Michielin, per la quale produce il brano "Femme", e Frah Quintale, con cui sale sul palco del Red Bull Soundclash nel 2019. 

In occasione dell'uscita del suo nuovo album "TUCKER", abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Bruno Belissimo, che ci racconterà il suo ultimo lavoro. E, visto che molti di noi sono a casa in astinenza da vita mondana, gli abbiamo chiesto di consigliare qualche brano per portare la festa nel salotto di casa nostra. 

Domanda di rito: presentati ai nostri lettori che ancora non ti conoscono.
Ciao mi chiamo Bruno Belissimo e ho un problema.. no scherzo! Sono un produttore e musicista italo-canadese di musica dance e non solo. Sono molto influenzato dal suono e dall’estetica dei gloriosi anni dell’Italo Disco della quale cerco di dare una versione moderna e contemporanea. Questa è la mia mission!

Parlaci un po’ del tuo album “TUCKER”: com’è nato, come l'hai realizzato e a chi lo consiglieresti?
Negli ultimi sei mesi ho lavorato in studio come produttore con altri artisti, una sorta di pausa dai miei lavori personali. In genere mi piace lavorare avendo poco tempo a disposizione, mi rende più produttivo ed evita ripensamenti e paranoie. Per questo per realizzare "Tucker" mi sono chiuso in studio 2 settimane, scrivendo come un pazzo. Consiglio il disco a chi ama la musica dance, a chi è un pò nostalgico del suono retro della musica ballabile e a chi vuole ascoltare qualcosa di estivo.

Chi è Tucker, il “protagonista” del tuo album? 
Come negli altri miei lavori, tutto nasce da un tema che mi diverto a sviluppare. Mi aiuta a creare coerenza tra le canzoni e un immaginario più concreto e facile da comunicare. Tucker è un personaggio creato dalla matita di Davide Patrignanelli che rappresenta i cliché di alcune generazioni passate che hanno vissuto la grande spensieratezza del boom economico ma che, ahimè, lasciano in eredità un periodo non altrettanto positivo. Ogni canzone del disco, a suo modo, vuole rappresentare uno di questi cliché in maniera irriverente stando sempre a mezza via tra la critica, l’invidia e la semplice ironia.

Domanda-curiosità: prima cosa che farai quando finirà questa quarantena?
Metto in strada la mia vespa e non rincaso per almeno un paio di giorni.

I consigli musicali di Bruno Belissimo

La tua musica spazia dall’Italo-Disco, all’Acid House, passando per il Disco Boogie e il Pop: puoi consigliare 5 brani fondamentali a chi vorrebbe approfondire le influenze musicali del tuo album?
Sworn Virgins - Laser Beam (edit)
Alejandro Molinari - Discoteca Mexicana
Moon King - Come Around
Sebastien Tellier - A Ballet e Domenique Dumont
Domenique Dumont - Quand

E visto che siamo tutti in casa ad annoiarci, ci consigli anche 5 album per ballare sul divano e riscaldare le gambe?
L’imperatrice - Matahari
De Lux - More Disco Songs About Love
Mildlife - Phases
Saada Bonaire - Saada Bonaire
Vulfpeck - Live at Madison Square Garden