Home Musica«Unbreakable» di Janet Jackson è un album con i superpoteri

«Unbreakable» di Janet Jackson è un album con i superpoteri

La cantante americana torna dopo 7 anni con un disco in cui ha potuto fare davvero di testa sua

Foto: Janet Jackson sulla copertina di «Unbreakable»

02 Ottobre 2015 | 13:05 di Francesco Chignola

Se le popstar hanno i superpoteri quello di Janet Jackson è la capacità di fermare il tempo: ascoltando il nuovo album «Unbreakable» (uscito oggi) sembra di tornare indietro di 20 anni, nell'età dell'oro dell'r&b.

L'attesa è stata lunga: il relativo insuccesso di «Discipline» nel 2008 aveva convinto Janet a cambiare strada. Aveva capito, prima di molti altri, quanto il mondo della musica stesse cambiando intorno a lei. Sette anni dopo la ritroviamo a capo di un'etichetta tutta sua, la Rhythm Nation (come il suo celebre disco del 1989), per un album in cui ha potuto fare di testa sua.

E che entusiasmerà i suoi seguaci di sempre: il brano che lo apre (e gli dà il titolo) è proprio una dedica ai suoi fan che dà risalto alla sua inconfondibile voce. Ma già con «Burnitup!» le cose cambiano e ci ritroviamo a ballare scatenati in compagnia di un'altra veterana del genere, Missy Elliot.

Le sonorità tipiche degli Anni 90 sono l'unica vera costante di un disco molto denso (sono ben 17 tracce) che alterna il ritmo di «Dammn baby» e «Night», la sensualità di «No sleeep», il pop di «Take me away» e «Well traveled» e il soul di «Gon' b alright» a momenti di intimità («After you fall») e sorprese sonore come «Lesson learned».

L'altro superpotere di Janet Jackson lo recita proprio il titolo dell'album: è «Indistruttibile». Ed è tornata, forte come non mai, con un vero pieno di musica.