Home MusicaVideoclipTiziano Ferro, Il Vento: il videoclip e perché lo amiamo

Tiziano Ferro, Il Vento: il videoclip e perché lo amiamo

Nuovo singolo estratto da "TZN - The Best of". Un ritorno alle origini, la nostra analisi

16 Ottobre 2015 | 10:22 di Alessandro Alicandri

Da oggi 16 ottobre 2015 è disponibile su Vevo e Youtube il nuovo singolo di Tiziano Ferro. L'attesa per il videoclip è finita e ora possiamo guardarcelo con gusto. Lui viene da un anno bellissimo (il best of è stato lanciato il 24 novembre 2014, siamo quasi all'anniversario) e ha ottenuto 6 dischi di platino, numeri importantissimi per la discografia italiana, oggi. Possiamo aggiungere che tutti i suoi singoli legati al progetto sono diventati platino con oltre 50 mila copie vendute dei brani "Senza scappare mai più", "Incanto" e "Lo stadio" e questo, credeteci, è ancora più raro.

Il brano è del 2000 e come forse molti di voi già sanno non è entrato nel suo album d'esordio "Rosso relativo". La canzone, in puro stile r'n'b, ci riporta al suo stile di scrittura più criptico ma comunque emozionante. Insomma, è questa la formula (non chimica) che l'ha portato al successo. 

Il videoclip riporta dopo tanto tempo (era ora!) il ballo dentro un suo clip, in uno stile estetico molto fine anni 90, ci riporta (anche nello stile del ballo) ai suoi primi video, da "Le cose che non dici", passando per "L'Olimpiade". Chi ha visto i suoi ultimi tour, ci ritrova proprio le emozioni di quei momenti.

È curioso perché il brano all'apparenza non sembra nemmeno "adatto" al ballo dal punto di vista ritmico. È straniante, ma bello. In ogni cosa prodotta da Tiziano Ferro in questi anni, ha un'impronta fortissima e del tutto personale. È impossibile confonderlo ed è per questo che lo vediamo molto a fuoco ancora oggi.

"Il vento" è un piccolo viaggio nel tempo di grande impatto. Forse 15 anni fa non ci facevamo caso, ma oggi grazie a questo singolo possiamo capire quanto forte e intensa fosse la sua scrittura a 20/21 anni e quanto riesca a essere forte ancora oggi con il volto molto meno fanciullo, ma con l'entusiasmo di sempre. 

Passano le mode, gli innamoramenti, le abitudini. Tiziano, non passa mai.