Home Tv1992, i commenti divertenti su Twitter

1992, i commenti divertenti su Twitter

La serie TV ideata e interpretata da Stefano Accorsi è virale sui social. Dai Finley a Rossella Brescia, si moltiplicano i tweet sia positivi che negativi

 - Credit: © Sky

14 Aprile 2015 | 15:10 di Valentina Cesarini

1992, una serie che sta facendo parlare molto di sé. Abbiamo già scritto di come questa fiction italiana ambientata negli anni 90 abbia avuto un impatto interessante sul popolo della rete grazie all'hashtag #daunideadiStefanoAccorsi, che prende in giro la rilevanza data - durante la promozione - al ruolo di Accorsi come non-solo-interprete-ma-anche-autore.

Adesso vogliamo raccogliere i commenti su twitter di chi si è indignato ripensando a tangentopoli e alla mala-politica; di chi prende in giro gli attori del cast, soprattutto Lea Falco; di chi commenta il cameo di Giovanni Rana nel ruolo di se stesso; di chi ha l'occhio attentissimo e non si fa sfuggire nemmeno un errore; e infine di chi è prodigo di complimenti per la serie TV italiana più seguita del momento.

Questa sera martedì 14 aprile in onda su Sky Atlantic alle 21.10 le puntate 7 e 8.

I Finley si indignano

La band scoperta da Claudio Cecchetto e diventata famosa ai più grazie a Sanremo, segue 1992 e commenta sui social.



E non sono solo i Finley ad indignarsi.



Dissacrante

La povera Tea Falco presa di mira sui social per la sua dizione.



E... sorpresa! Anche la ballerina e conduttrice Rossella Brescia ci scherza su!



Lezioni di marketing

Nel quinto episodio della serie compare Giovanni Rana nelle vesti di se stesso per chiedere una consulenza sulla pubblicità dei tortellini. E cosa sarebbe quindi questo product placement? Semplice: il posizionamento di un prodotto commerciale all'interno di una scena (tv o cinema) a scopi di marketing. 



Attenzione agli errori

Non è più come un tempo, quando al massimo gli addetti ai lavori si parlavano tra loro. Adesso grazie al web tutti possono controllare in diretta gli errori presenti in tv, per poi condividere con il popolo dei click.



E poi valanghe di complimenti