Home TvAlessandro Greco: «Torno fra le Miss, ma la più bella l’ho sposata io»

Alessandro Greco: «Torno fra le Miss, ma la più bella l’ho sposata io»

Condurrà su Raiuno la finale di Miss Italia. Un programma che ha influito molto sulla sua vita...

Foto: Alessandro Greco

26 Agosto 2019 | 10:09 di Tiziana Lupi

Quella di Alessandro Greco con “Miss Italia” è una storia d’amore che dura da tanti anni. Dal 1997, quando a Riolo Terme conobbe Beatrice Bocci, già Miss Toscana e seconda classificata al concorso nazionale di tre anni prima. Fu un colpo di fulmine che sfociò qualche tempo dopo nel matrimonio. Ora non è più Riolo ma Jesolo, e Greco c’è ancora, non da giurato ma da conduttore della 80a edizione della manifestazione. Un incarico che è arrivato a sorpresa in un caldo pomeriggio di qualche giorno fa: «È stata una notizia davvero inaspettata e per questo ancora più gradita. Stavo lavorando e studiando progetti per ritornare in tv ma non pensavo sarebbe accaduto così presto».

Presto per modo di dire…In realtà lei è rimasto fermo un intero anno nonostante il grande successo del suo “Zero e lode!”.
«La discontinuità, mio malgrado, contraddistingue da sempre la mia attività professionale. Però considero questa chiamata della Rai un’attestazione di stima, una sorta di pacca sulla spalla, un riconoscimento di tutto quello che ho fatto finora».

Ciò che colpisce è che lei, quando è stato messo da parte, non abbia mai ceduto al risentimento o alla tentazione di rilasciare qualche intervista al vetriolo.
«In quei casi non mi arrabbio. Anzi, una volta capito che la mancanza di una chiamata in tv non è dipesa da me, mi rimetto in piedi e riprendo il mio cammino fatto di altre possibilità: manifestazioni, spettacoli e il lavoro radiofonico, ininterrotto dal 2008, su Rtl 102,5. Quelle rare volte in cui vengo sopraffatto dal senso di giustizia c’è la fede a ridarmi la giusta prospettiva».

L’affetto del pubblico nei suoi confronti, invece, non è discontinuo. Dopo la mancata conferma di “Zero e lode!” i suoi fan hanno scatenato un putiferio sui social chiedendo il suo ritorno.
«Ogni volta che mi rintraccia da qualche parte il pubblico mi rinnova il suo affetto. Sento di poter dire che il mio vero successo è questo. Le persone mi apprezzano per quello che sono, mi percepiscono come uno di loro. Io penso che il conduttore debba avere attitudini particolari, altrimenti non potrebbe fare questo mestiere, ma debba porgerle al pubblico con eleganza e, soprattutto, senza mettersi su un piedistallo. È questo che ci hanno insegnato i grandi maestri».

Quali sono stati i suoi maestri?
«Tutti i grandi conduttori. Non vorrei dimenticarne qualcuno ma dico Corrado, Mike Bongiorno, Enzo Tortora, Pippo Baudo, Daniele Piombi. E, naturalmente, Fabrizio Frizzi, con il quale ho avuto la gioia di avere un rapporto speciale».

Ce lo racconta?
«Fabrizio è stato, innanzitutto, il Cupido della mia storia d’amore, ha visto nascere e crescere il mio rapporto con Beatrice e non ci ha mai fatto mancare una telefonata nei momenti importanti, come il matrimonio o la nascita di nostro figlio Lorenzo. Poi è stato protagonista della mia vita professionale: nel 1989, quando ho fatto la mia prima cosa importante in tv, la finale di Castrocaro, lui era lì come conduttore. Devo avergli fatto una buona impressione perché tre anni dopo, mentre facevo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, fui mandato a fare il picchetto d’onore al suo matrimonio con Rita dalla Chiesa, lui mi riconobbe e mi rivolse uno sguardo di grande dolcezza, come quello di un fratello maggiore. Sono sicuro che abbia “lavorato” perché io fossi chiamato a Miss Italia, che lui ha condotto tante volte, e che sia felice di sapere che sarò su quel palco».

Sua moglie Beatrice verrà con lei a Jesolo?
«Sicuramente mi accompagnerà. Non per togliere niente a nessuna delle altre, ma io mi sono preso la più bella, la Miss delle Miss. Ci sarà anche nostro figlio Lorenzo, che mi ha detto: “Bravo papà, te lo meriti, vai e spacca. E per le Miss non ti preoccupare, a loro ci penso io!”».