Home TvAscoltiAuditel: per 15 giorni stop alla diffusione dei dati sugli ascolti

Auditel: per 15 giorni stop alla diffusione dei dati sugli ascolti

Decisione senza precedenti per il consorzio che gestisce le rilevazioni. Dopo la fuga di notizie, nei prossimi mesi verrà sostituito completamente l'attuale campione

14 Ottobre 2015 | 20:40 di Lorenzo Di Palma

Il Cda di Auditel, il consorzio responsabile della determinazione dei dati di ascolto delle tv, ha deciso di bloccarne la diffusione per due settimane a partire da domani, 15 ottobre, dopo che per un errore, lo scorso 1 ottobre, erano stati divulgati i nomi e gli indirizzi e-mail di alcune famiglie (in totale sono 5.600) appartenenti al panel usato come riferimento per le rilevazioni.

Auditel continuerà nella rilevazione dati, riservandoli però alle sole emittenti e “procederà nei prossimi mesi alla completa sostituzione dell'attuale campione, ma contemporaneamente proseguirà come previsto nel processo di allargamento del numero di famiglie per un totale di 15.600".

Senza Auditel? “Sabato mattina ci sveglieremo più tardi” ha commentato ironico Carlo Conti al cronista dell’Ansa, ma in realtà visto che le emittenti continueranno a riceverli per gli addetti ai lavori cambia poco.

Nielsen, la società che fornisce il servizio per l'Auditel, in un comunicato precisa che comunque, “a oggi non risultano alterazioni dei dati”, ma “L'azienda continuerà a condurre specifiche analisi nel corso dei prossimi mesi per identificare immediatamente eventuali irregolarità”.

Mediaset, dal canto suo, in una nota ufficiale comunica che "Poiché la mancata diffusione dei dati di audience costituisce un vuoto grave per il mercato e soprattutto per gli investitori pubblicitari, Mediaset non può accettare una pausa superiore alle due settimane annunciate. In caso contrario, si vedrà costretta a ricercare ogni possibile e lecita soluzione al fine di dare certezza al mercato".