Home TvBarbara Palombelli, è lei la più presente in tv: oltre 700 ore di programmi in nove mesi

Barbara Palombelli, è lei la più presente in tv: oltre 700 ore di programmi in nove mesi

«In vacanza mangio tardi e me la prendo comoda» spiega la conduttrice, vera stacanovista, per più di 700 ore in onda nella passata stagione tra “Forum”, “Stasera Italia” e “Lo sportello di Forum”

Foto: Barbara Palombelli

09 Luglio 2020 | 12:04 di Giusy Cascio

Ore 15. Barbara Palombelli è al bar che ordina una pizzetta e una spremuta. «In vacanza mangio tardi e me la prendo comoda» spiega la conduttrice, vera stacanovista, per più di 700 ore in onda nella passata stagione tra “Forum”, “Stasera Italia” e “Lo sportello di Forum”. È lei la prima nella classifica delle presenze in tv che trovate cliccando sul link qui sotto.

• Chi è stato più in onda in tv? La classifica dei primi 30

Le piace questo primato?
«Mi piace un sacco, altrimenti non lo farei. Ma non sarebbe possibile raggiungere questi risultati se non avessi delle grandi squadre. Il primo grazie, quindi, va a loro. Poi serve una disciplina micidiale, un’organizzazione militare».

Per reggere tante ore di tv, c’è un allenamento fisico e psichico?
«La mia arma segreta è lo yoga. Due pomeriggi alla settimana, pratico “Iyengar yoga”, che mi aiuta a mantenere la concentrazione. Poi, in camerino, tutti i giorni faccio 20 minuti di cyclette per il fisico».

Prende integratori, segue diete particolari?
«Prendo la vitamina E e la vitamina C, ma senza esagerare. E seguo una dieta leggera. In pausa pranzo, rapidissima, ho trovato il pasto che mi dà energia ed è facile da digerire: parmigiano e pere. Poi, niente vino e niente caffè. Il segreto è dormire bene e io non ho problemi di insonnia, grazie a Dio. E controllarsi: io sono una che dal medico ci va abbastanza spesso».

Zero trasgressioni?
«Nel weekend mangio e bevo. E dormo fino a tardi».

Lei è un tipo “gufo” o “allodola”, più nottambula o mattiniera?
«Gufo. Se dipendesse da me, lavorerei di notte e poltrirei di giorno. Invece mi alzo alle 7 del mattino ed esco di casa alle 8.15 per andare al lavoro».

Quante cose fa prima di uscire?
«Leggo i giornali, guardo i siti di attualità, mi preparo, studio per le trasmissioni».

Come si organizza con le cose pratiche? La spesa, per esempio.
«La spesa della dispensa (barattoli, pasta, conserve…) la faccio online e me la consegnano a domicilio. Il sabato, invece, con mio marito Francesco (Rutelli, politico di lungo corso e presidente dell’Anica, l’Associazione nazionale industrie cinematografiche audiovisive e multimediali, ndr) andiamo in macelleria e dal fruttivendolo. Il resto no, ma carne, frutta e verdura le devo vedere io».

E le pulizie?
«Le fa Stefania, la ragazza ucraina che è con me da 18 anni. Senza di lei non potrei vivere».

Quando trova il tempo per sentire le amiche?
«Per le urgenze c’è WhatsApp, ma le telefonate le faccio in auto. Ho a disposizione la macchina della produzione e un tragitto giornaliero di tre ore che uso anche per le riunioni. Sono innamorata della tecnologia: senza sarei persa. Gli aggiornamenti della scaletta di “Stasera Italia” online riesco a farli anche negli intervalli pubblicitari di “Forum”».

Gli abiti che mette in tv li decide la sera prima?
«Quelli che indosso a “Forum” li sceglie la costumista, Mariella. Per “Stasera Italia”, invece, li prendo io dal mio armadio. Lì è diverso, ho un altro stile e sono seduta, un mezzobusto».

Chissà che fatica stare tante ore sui tacchi…
«Non uso scarpe altissime. Tacco 7-6, ogni anno che passa, abbasso di un centimentro. Con l’età bisogna stare attenti… a non cadere in studio, ma anche alle luci in video, soprattutto noi che non ci siamo fatte la plastica (ride)».

In classifica la seguono Sveva Sagramola e Tiziana Panella.
«Pensavo Barbara d’Urso».

È quarta, infatti.
«Comunque sono colleghe che stimo. Vogliamo dirlo? La tv è femmina: le donne costano meno e lavorano di più, è un dato di fatto».

Nella prossima stagione manterrà il record?
«Facciamo le corna, ma direi che, se reggo, sì».

Mai pensato di mollare?
«No, un mio vecchio direttore che purtroppo non c’è più, Claudio Rinaldi (giornalista scomparso nel 2007, che ha diretto “L’Europeo”, “Panorama” e “L’Espresso”, ndr) diceva che lavorare è meno noioso che divertirsi».

E come concilia il lavoro con la famiglia?
«Mio marito lo vedo la sera a casa. In tempi normali lo raggiungevo a cena da amici, oppure al cinema. Speriamo che si torni presto alla vita com’era prima del Covid».

È stata una stagione dura per tutti.
«Io ho avuto paura subito: già a febbraio tutti attorno a me portavano la mascherina. E io, intervistando tanti medici, ho capito che era la prima cosa da fare per contenere i contagi, per questo sono fiera di aver mostrato in diretta a “Stasera Italia” come si poteva costruire in casa, con la carta da forno. Durante la quarantena molti italiani a casa in telelavoro hanno scoperto “Forum” che prima non vedevano perché erano in ufficio. Abbiamo un pubblico nuovo e anche le repliche stanno andando benissimo».

E ora arrivano le agognate vacanze.
«Desiderate come non mai. Finalmente riabbraccerò mio nipote Bryan, che vive in Germania e che non vedo da Natale, e coccolerò il piccolino, Carlo Stefano, che vedo più spesso perché ogni tanto viene a dormire dai nonni. Lo sa che canta la sigla di “Forum”? Dice che è la canzone della nonna. Mi vede in video, mi chiama e tocca il televisore».

Passerete agosto tutti insieme, in famiglia?
«Sì, a Sabaudia».

Poi però arriverà il momento di ripartire.
«A fine luglio ho già fissato un paio di riunioni e il 24 agosto girerò il promo della prossima stagione di “Forum”. E dal 14 settembre si torna in diretta».