Home Live newsCala il sipario sul «Maurizio Costanzo Show». Questa sera su Canale 5 l’ultima puntata

09 Dicembre 2009 | 00:33

Cala il sipario sul «Maurizio Costanzo Show». Questa sera su Canale 5 l’ultima puntata

Dopo 27 anni e tre mesi chiude il talk show più longevo della tv italiana. Stasera, alle 23.30 su Canale 5, va in onda la puntata finale del salotto televisivo più amato, quello su cui si sono accomodati grandi attori, uomini politici, scienziati, scrittori, cantanti, cabarettisti e opinionisti, ma soprattutto persone comuni. Tra gli ospiti dell'ultimo atto, oltre ad Alfonso Signorini, Katia Ricciarelli, Afef, Andrea Camilleri, Raffaele Morelli e Gino Strada...

 di

Cala il sipario sul «Maurizio Costanzo Show». Questa sera su Canale 5 l’ultima puntata

Dopo 27 anni e tre mesi chiude il talk show più longevo della tv italiana. Stasera, alle 23.30 su Canale 5, va in onda la puntata finale del salotto televisivo più amato, quello su cui si sono accomodati grandi attori, uomini politici, scienziati, scrittori, cantanti, cabarettisti e opinionisti, ma soprattutto persone comuni. Tra gli ospiti dell'ultimo atto, oltre ad Alfonso Signorini, Katia Ricciarelli, Afef, Andrea Camilleri, Raffaele Morelli e Gino Strada...

09 Dicembre 2009 | 00:33 di Redazione

Maurizio Costanzo (foto Kikapress)
Maurizio Costanzo (foto Kikapress)

Dopo 27 anni e tre mesi chiude «Maurizio Costanzo Show», il talk show più longevo della tv italiana. Stasera, alle 23.30 su Canale 5, va in onda la puntata finale del salotto televisivo più amato, quello su cui si sono accomodati grandi attori, uomini politici, scienziati, scrittori, cantanti, cabarettisti e opinionisti, ma soprattutto persone comuni.

Dal 14 settembre 1982 a oggi, Maurizio Costanzo ha intervistato (in oltre 70 luoghi, compreso Auschwitz, il carcere di Rebibbia e il Madison Square Garden di New York) 32.800 ospiti, lanciando personaggi come Vittorio Sgarbi, Enzo Iacchetti e Giobbe Covatta. Quest’ultimo detiene il record di partecipazioni, 176. Nello stesso tempo, Costanzo ha lanciato campagne contro la mafia, per il sociale, l’ambiente ed Emergency, finendo nel mirino di Cosa Nostra, che provò a ucciderlo con un’autobomba il 24 maggio 1993.

«Il mio show ha cercato di raccontare il nostro paese attraverso i suoi protagonisti divertenti, esagerati, ignoranti, colti, esibizionisti o introversi» scrive Costanzo nella prefazione del libro+dvd «Il meglio del Maurizio Costanzo Show» (Aliberti). «Un tentativo, per quanto mi riguarda, di occuparmi della commedia della vita. L’unica che mi ha sempre interessato, sia che fosse reale sia che fosse oggetto di rappresentazione scenica».

L’ultima puntata è stata registrata la scorsa settimana al Teatro Parioli di Roma. Tra gli ospiti, oltre ad Alfonso Signorini,  Katia Ricciarelli, Afef, Andrea Camilleri, Raffaele Morelli e Gino Strada.

Archiviato il suo show, Maurizio Costanzo si prepara a tornare in Rai, dove nel 1976 lanciò «Bontà loro», il primo talk show della tv italiana. Dovrebbe firmare un programma dal titolo «Futuro senza passato» sulla storia della televisione pubblica.