Home TvDiletta Leotta: «È stato un anno davvero super»

Diletta Leotta: «È stato un anno davvero super»

Il volto della Serie A su Dazn stila il bilancio della sua prima stagione. E guarda già al futuro

Foto: Diletta Leotta per tre anni ha condotto “Sky Serie B” su Sky Sport Uno

31 Maggio 2019 | 15:59 di Matteo Valsecchi

Quando nell’estate del 2018 iniziò la sua avventura a Dazn, Diletta Leotta era sicura che la rivoluzione del calcio trasmesso su Internet in streaming sarebbe stata «una scommessa vincente». Domenica 26 maggio il Campionato di Serie A si è ufficialmente concluso e per lei, che è il volto della Serie A della piattaforma web, è arrivato l’inevitabile tempo di bilanci.

Diletta, soddisfatta di questo primo anno?
«È stato davvero super. Devo dire che non solo penso di aver vinto la scommessa, ma anche di aver superato le mie aspettative. Dal 18 agosto, quando andammo in onda per la prima volta dopo Lazio-Napoli, ho affrontato tanti test ed è stato entusiasmante. Ho girato tutti gli stadi d’Italia e adesso, con le interviste del mio programma di approfondimento “Linea Diletta”, sto visitando l’Europa. E tutto in uno stile giovane che mi rappresenta alla perfezione».

Che cosa l’ha messa più in difficoltà in questo anno?
«Quando vidi la prima scaletta di “Diletta Gol”, il programma post partita della Serie A, rimasi un po’ spiazzata. Mi avevano messo 40 argomenti da trattare per mezz’ora di trasmissione. Non avrei mai pensato di farcela, poi, invece...».

Per tutta la stagione di Dazn, tuttavia, ci sono stati alcuni intoppi: partite che si vedevano male o zone d’Italia non coperte bene dal segnale. Per il prossimo anno è in grado di prometterci che andrà tutto bene?
«È stato tutto risolto, e anche la fiducia dei tifosi è riconquistata. Lo vedo dai commenti che mi arrivano sui social. Miglioriamo ogni giorno».

Lei, oltre al calcio, cosa guarda su Dazn?
«Ho seguito molto il volley, con le Super Finals di Champions League e la vittoria delle nostre italiane (Civitanova per gli uomini, Novara tra le donne, ndr). E poi mi piace la boxe».

Chi le è piaciuto intervistare e perché?
«È difficile scegliere. Con “Linea Diletta” abbiamo iniziato incontrando José Mourinho a Londra ed è stato davvero incredibile conoscerlo. Mi ricordo che quando è entrato negli studi tutti hanno smesso di parlare, come se fosse entrato un guru. Lì ho capito che effetto fa intervistare personalità di questo calibro».

Intanto com’è andato il suo Catania in questa stagione?
«Sta giocando i playoff della Serie C e potrebbe essere promosso in B. Sarebbe bellissimo, anche perché la Serie B è trasmessa tutta da Dazn. Inoltre considero la B come casa mia, visto che l’ho raccontata per tre anni a Sky».

Quest’estate dove la vedremo?
«“Linea Diletta” prosegue. Abbiamo in cantiere nuove interviste, mentre quelle già trasmesse saranno rimontate e arricchite di nuovi contenuti che inizialmente erano stati tagliati per motivi di tempo».

Altri progetti?
«C’è qualcosa, ma ancora in fase embrionale. Se ne parla dopo le vacanze estive. Adesso ho bisogno di staccare la spina: andrò in Sicilia, a casa mia, e poi in Sardegna».

La sua popolarità, soprattutto sui social, continua a crescere. Questo l’ha esposta anche a qualche critica, non ultima quella di Paola Ferrari. Come l’ha vissuta?
«Molto serenamente. Sono riuscita a tenere tutto sotto controllo. Per quanto riguarda le critiche... Quali critiche? Quelle per me non sono critiche, ma gossip. La critica deve essere un qualcosa di costruttivo e comunque legato alla professione».

Che cosa ne pensa dell’imitazione che Brenda Lodigiani ha fatto di lei?
«Geniale, la adoro. Secondo me mi interpreta anche meglio di come sono. Io non sono così brava (ride). Mi fa troppo perfetta, troppo robotica. Fossi davvero così, a quest’ora...».

Di recente, ospite di Silvia Toffanin a “Verissimo”, ha confessato di voler diventare mamma: un altro “progetto” oltre a quelli lavorativi.
«Sicuramente, poi non so quando succederà. Ma è giusto ritagliarsi uno spazio per la famiglia che vada oltre il lavoro».

Come si vede da mamma?
«Mi accontenterei di essere il 2% di quello che è stata mia madre Ofelia con me. Siamo quattro fratelli, ci ha sempre seguito, ha sposato le nostre scelte di vita, ci dà carica. È davvero una donna straordinaria».

E su Dazn arriva la Coppa America

Nonostante la Serie A si sia conclusa, il calcio su Dazn non va in vacanza. In particolare quello estero, con almeno due appuntamenti che sono assolutamente da non perdere.

Dal 14 giugno al 7 luglio ci sarà l’edizione 2019 della Coppa America con il Brasile di Neymar come padrone
di casa e il meglio del calcio di quel continente in campo.

Poi, dal 21 giugno al 19 luglio, Dazn avrà in esclusiva anche la Coppa d’Africa che si gioca in Egitto.

Ma non è tutto. Sempre parlando di calcio, arriveranno anche tante amichevoli internazionali, mentre non mancheranno finestre sugli sport americani, la boxe, il Campionato mondiale di rally (dal 13 al 16 giugno ci sarà la tappa italiana in Sardegna), le gare dell’Indycar e della Nascar.

• Dazn, i numeri della prima stagione in Italia