Home TvFictionAspettando “I Medici. Nel nome della famiglia”: i diari di Lorenzo il Magnifico – Quarto episodio

Aspettando “I Medici. Nel nome della famiglia”: i diari di Lorenzo il Magnifico – Quarto episodio

Il 2 dicembre torna la fiction di Raiuno con la sua terza stagione. Per ingannare l'attesa, ripercorriamo gli otto episodi della seconda attraverso i diari di Lorenzo il Magnifico

Foto: "I Medici"  - Credit: © Fabio Lovino

20 Novembre 2019 | 14:10 di Redazione Sorrisi

Il 2 dicembre torneranno "I Medici" con la terza stagione. Per ingannare l'attesa, ripercorriamo gli otto episodi della seconda attraverso i diari di Lorenzo il Magnifico.

• "I Medici - Lorenzo il Magnifico": trama, cast e personaggi
• Primo diario
• Secondo diario
• Terzo diario

a cura di Sofia Astrologo

Firenze, 14 giugno 1469
Qualche giorno fa da Volterra è arrivato Stefano Maffei… con sé ha portato l’allume… per i commercianti di tessuti vale più dell’oro… serve a far aderire il colore alle fibre tessili. L’unico a commerciarlo fino ad ora è stato il Vaticano. Se Volterra entrerà in questo commercio, il Papa lo vedrà come un affronto… e Volterra è alleata di Firenze.

Ho deciso così di incontrare i Priori di Volterra... gli ho fatto un’offerta: i Medici venderanno per loro l’allume a 3 ducati x libbra, esattamente come fa il Papa… il guadagno ci sarà, ma non destabilizzerà il mercato… la pace con il Vaticano così dovrebbe essere assicurata.

Oggi poi c’è stato il matrimonio di Bianca e Guglielmo… un’ottima occasione per stringere nuovi accordi… poco prima di iniziare i festeggiamenti ho ricevuto Messer Foscari da Venezia… troverò un marito fiorentino per la figlia se lui proporrà al Doge un’alleanza tra Venezia e Firenze;
A Francesco Pazzi ho chiesto invece di occuparsi del commercio dell’allume… vorrei ricostruire il rapporto tra le nostre due famiglie… proprio come volevano i suoi genitori e mio nonno… sarà difficile vista l’avversione di Jacopo… ma vale la pena provarci.

A Giuliano ho proposto così di sposare Novella Foscari… si è rifiutato… vuole decidere lui chi amare. Speriamo non si stia cacciando in qualche guaio…


Firenze, 15 giugno 1469
Ieri al matrimonio Clarice mi ha detto che sa tutto di Lucrezia… la vedevo infelice ultimamente ma non pensavo che sapesse. Non vuole essere umiliata… non pretende da me amore… ma il rispetto sì. Sono ad un bivio.

Parlando di matrimonio…ho dovuto comunicare a Messer Foscari il rifiuto di Giuliano a sposare sua figlia… non convincerà il Doge ad accettare un’alleanza con Firenze senza matrimonio.

Pensavo di aver risolto la questione dell’allume quando stamattina Soderini è corso a palazzo per darmi una cattiva notizia: Venezia sta vendendo l’allume a 2 ducati per libbra...stanno volutamente abbassando il prezzo imposto dal Papa per arrivare alla guerra con Volterra… e Firenze così sarà costretta ad intervenire…

Ho chiesto a Maffei di scoprire chi è il mercante che sta tramando assieme ai Pazzi. Maffei è stato tagliato fuori dal commercio con Volterra… ora se ne occupa un certo Messer Vaccari... di sicuro è opera di Jacopo… devo riuscire a trovare delle prove… e l’unico che me le può fornire è Francesco…


Firenze 16 giugno 1469
Francesco ieri notte ha trovato le prove del tradimento dello zio. Un certo Baldelli ora smercia l’allume… bisogna farlo testimoniare davanti ai Priori per dimostrare la colpevolezza di Jacopo.

Come se non bastasse Messer Maffei è stato ucciso. Jacopo oggi al Consiglio ha chiesto la guerra contro Volterra per vendicarlo… la guerra si farà… è riuscito ad ottenere la maggioranza dei voti. Giuliano è partito subito per cercare di fermare la strage che intendono fare i soldati di Firenze...io e Francesco invece siamo andati da Baldelli… abbiamo trovato l’allume… ma lui era stato assassinato… nessuno ora può testimoniare contro Jacopo.

Giuliano non è riuscito a fermare l’avanzata dei soldati… appena l’ho saputo sono corso a Volterra… ho trovato morte e disperazione… mio fratello per miracolo era vivo. Non sono riuscito a fermare Jacopo Pazzi… è come se ora le mie mani fossero macchiate del sangue di poveri innocenti… sono distrutto.

Tornato a casa Clarice mi ha consolato… è e sarà una moglie fedele. Io devo cercare di esserlo per lei…forse ha anche trovato una soluzione per consolidare i rapporti con Venezia…