Home TvFictionIl Paradiso delle Signore, il saluto di Christiane Filangieri

Il Paradiso delle Signore, il saluto di Christiane Filangieri

Le 10 puntate della fiction sono in onda su Rai1 dall'8 dicembre ecco cos'hanno detto dei loro personaggi Giuseppe Zeno, Giusy Buscemi, Alessandro Tersigni e Christiane Filangieri

14 Dicembre 2015 | 12:41 di Alessandra De Tommasi

L'Italia della creatività, della rinascita e della speranza rivive nella fiction Il Paradiso delle Signore, su Rai 1 per dieci puntate a partire dall'8 dicembre in prima serata, diretta da Monica Vullo e tratta da un romanzo di Émile Zola. A darle il titolo è proprio il grande magazzino milanese degli Anni Cinquanta nel quale si svolgono tutte le vicende della serie tv.
Il proprietario è l'imprenditore Pietro Mori (Giuseppe Zeno), la direttrice si chiama Clara Mantovani (Christiane Filangieri) e gestisce con il guanto di velluto e il pugno di ferro  le commesse, chiamate le Veneri. Entra nel gruppo anche Teresa (Giusy Buscemi), colpita dallo charme del capo, ma anche da quello del brillante pubblicitario Vittorio (Alessandro Tersigni). Il tempio dello shopping è quindi anche teatro delle vicende sentimentali dei protagonisti, in un turbinio di emozioni e colpi di scena senza fine, di cui il cast è a dir poco entusiasta.


?A me non è mai capitato di vivere una storia d'amore piena di dubbi come quella della fiction ?" confessa Giusy Buscemi, ex Miss Italia ?" Teresa invece non riesce a decidere tra questi due uomini molto diversi. Mori è il bel tenebroso, Conti il tipo solare. Ogni tanto con Giuseppe Zeno scherzavamo dicendo che avremmo fatto un film intero solo collezionando gli sguardi che i nostri due personaggi si sono scambiati. Le indecisioni le avevo su altro e così, dopo il diploma ho fatto domanda contemporaneamente a biologia e medicina, al centro sperimentale di cinematografia e anche a Miss Italia. Le ho provate tutte e da lì nella mia vita ho vissuto una sorpresa dietro l'altra. Prossimi progetti? Ho girato Medici: Masters of Florence con Dustin Hoffman, in cui interpreto una popolana che resta incinta contro la sua volontà e infatti fa una brutta fine. La prossima settimana torno sul set di un'altra miniserie in costume di Rai Uno dove non sono più la ragazza della porta accanto, ma una tipa arrivista e antipatica?.

Ne Il Paradiso delle Signore a dare filo da torcere a Teresa, il personaggio di Giusy Buscemi, ci pensa la direttrice Clara Mantovani: ?Loro, le Veneri ?" spiega la sua interprete Christiane Filangieri ?" non potevano sposarsi o avere figli. L'impiego era ambito, servivano bella presenza ma anche buongusto per consigliare le clienti sulla moda. Mettiamo in scena la femminilità di un periodo in cui la donna è elegante e per niente volgare, in un dibattito su come conciliare famiglia e lavoro che porteremo sempre con noi. Per esigenze di copione ho vissuto molte epoche del passato, sono stata principessa o regina, ma i ruoli che preferisco sono quelli con psicologia a filo. Sarebbe divertente diventare Crudelia DeMon, non credete??.


?La parte migliore di tornare negli Anni Cinquanta ?" continua Giuseppe Zeno ?" è stato poterne ammirare la serietà. Riguardo alla femminilità penso davvero che le donne dovrebbero riappropriarsi di come si viveva all'epoca che abbiamo raccontato in maniera brillante?.


?Raccontando il sogno degli italiani ?" conclude Alessandro Tersigni ?" metto in scena anche il mio. Il personaggio è nato con me, l'ho costruito da zero ed è stata la prima volta. Che emozione!?.