Home TvFiction“La cattedrale del mare”: trama, cast e personaggi

“La cattedrale del mare”: trama, cast e personaggi

Dal 19 maggio su Canale 5 il colossal tratto dal romanzo di Ildefonso Falcones che ci porta nella Barcellona del 1300

Foto: "La cattedrale del mare"

19 Maggio 2020 | 10:07 di Cecilia Uzzo

Dopo tanta attesa, arriva finalmente in chiaro su Canale 5La Cattedrale del Mare”, serie spagnola tratta dall’omonimo romanzo dell’autore di best seller Ildefonso Falcones.

• “La cattedrale del mare”, una storia epica nella Barcellona del 1300

“La Catedral del mar”, pubblicato in Italia da Longanesi, ha totalizzato14 ristampe nel mondo, vendendo milioni copie. Anche il suo adattamento televisivo, trasmesso nel 208 in Spagna si Antena 3, ha
conquistato il pubblico e approda finalmente anche da noi. Il libro mescola la storia della Spagna (della società catalana, per la precisione) a quella di un individuo, tra libertà e schiavitù, ricchezza e povertà, lealtà e vendetta, tradimento e amore, guerra e pestilenze, segregazione sociale e inquisizione, ambientata nella Barcellona del XIV Secolo. Seguendo la suddivisione del romanzo originale in quattro parti (“Servi della gleba”, “Servi della nobiltà”, “Servi della passione”, “Servi del destino”), anche la serie si sviluppa in quattro puntate in onda su Canale 5.

“La Cattedrale del Mare" è stata realizzata grazie a una produzione enorme, con un cast davvero gigantesco, composto da 2.500 comparse, 220 animali, 2.000 costumi. I set, distribuiti in tutta la Spagna, tra Estremadura, Castilla La Mancha, Castilla y León, Madrid, Aragona e Catalogna e, naturalmente, Barcellona, sono stati sfruttati al massimo, con l'80% delle scene girate in esterni, tra cui quelle della Basilica di Santa María del Mar, ricostruita appositamente per sequenze che ne raffigurano l’edificazione.

Nel cast artistico, infine, spiccano gli attori Aitor Luna (Arnau Estanyol, il protagonista), Daniel Grao (Bernat Estanyol) e Michelle Jenner (Mar Estanyol).

La trama

La fiction è ambientata nel XIV secolo a Barcellona, in un periodo di grande prosperità della città. Racconta la vita di Arnau Estanyol, parallelamente alla costruzione della Cattedrale di Santa María del Mar a Barcellona, i cui lavori durano dal 1329 al 1383, ad opera dei poveri abitanti del quartiere della Ribera. Figlio di un contadino, Arnau scappa con il padre dai soprusi dei signori feudali e si rifugia a Barcellona, proprio nel quartiere della Ribera. Deve lottare contro fame, ingiustizie e tradimenti, barriere religiose, guerre, peste, e affrontare i pregiudizi dell’epoca in nome dell’amore. Le sue vicende si intrecciano alla costruzione della Cattedrale del Mare, cui contribuisce all’inizio come bastaix, cioè come portatore di pietre, e poi, dopo tanti anni e altrettante vicissitudin personali, come finanziatore.