Home TvFiction“Made in Italy”: trama, cast e personaggi

“Made in Italy”: trama, cast e personaggi

Gli otto episodi della serie sulla nascita della moda italiana negli Anni 70 sono disponibili su Amazon Prime Video dal 23 settembre

Foto: Il cast di "Made in Italy"  - Credit: © Ufficio stampa

23 Settembre 2019 | 15:55 di Cecilia Uzzo

La nascita del sistema moda italiano come lo conosciamo è al centro di “Made in Italy”, disponibile su Amazon Prime Video dal 23 settembre e che andrà poi in onda nella primavera 2020 in prima tv assoluta su Canale 5. Prodotta da TaoDue del Gruppo Mediaset insieme a The Family, racconta l’incredibile esplosione nella Milano degli Anni 70 della moda italiana, grazie al talento di una generazione di straordinari stilisti, attraverso la storia di Irene, giovane giornalista destinata ad arrivare lontano.

Grazie a un cast d’eccezione, alla cura dei costumi e delle scenografie – con un grande lavoro di ricostruzione storica – attraverso otto episodi da 50 minuti la serie riesce a raccontare un capitolo della storia italiana moderna che ne è anche il fiore all’occhiello. La nascita e lo sviluppo dell’eccellenza della moda italiana, quella dei talenti di Armani, Valentino, Krizia, Versace, Missoni, Albini, Fiorucci, Curiel, Ferrè e tanti altri, ormai celebrati in tutto il mondo edivenuti il simbolo del Made in Italy.

La trama

Milano, 1974.  In disaccordo con il padre, operaio metalmeccanico che vorrebbe che la figlia concludesse gli studi, Irene ottiene un posto come assistente redattrice nella prestigiosa rivista di moda “Appeal”, finendo catapultata in un mondo completamente nuovo e per lei inimmaginabile. Il mondo della moda, stravagante e ricco di stimoli, l'affascina da subito, stringe amicizia con l’altra giovane assistente, la disinibita Monica, e viene “adottata” dalla pur severa Rita (Margherita Buy), la caporedattrice senior, anticonformista e sempre in polemica con Nava, il vicedirettore, attento solo all’aspetto economico.

La ragazza incontra gli stilisti che proprio negli Anni ‘70 muovono i primi passi: da quel momento la moda italiana comincia ad affermarsi nel mondo, si passa dall’haute couture francese al pret-à-porter italiano. La stessa Irene inizia a capire che quel mondo di creativi, eccentrici e imprevedibili, così diversi dal suo ambiente di origine, è proprio il mondo in cui vuole farsi strada. Questo le provocherà non pochi problemi con i genitori e il fidanzato Luigi, che non riescono ad accettare la sua trasformazione. Ma sono anche gli anni del divorzio, dell’emancipazione della donna, delle battaglie sociali, delle proteste giovanili.

Il cast

Tra i personaggi principali spicca il volto di Greta Ferro, modella molisana al suo debutto da attrice nel ruolo della protagonista Irene. Oltre ai volti noti di Margherita Buy, Marco Bocci e Fiammetta Cicogna. La redazione della rivista è composta anche da Giuseppe Cederna, nel ruolo del direttore Armando Frattini, Sergio Albelli in quello del vicedirettore di “Appeal” Andrea Nava, il graphic designer Filippo Cerasi è interpretato da Maurizio Lastrico e, infine, Valentina Carnelutti e Erica del Bianco, rispettivamente nei panni della caporedattrice Ludovica Morelli e della redattrice junior Eleonora Valenti, che cercheranno di ostacolare la popolarità di Irene.

Nel cast ci sono anche Andrea Bosca che interpreta l’imprenditore tessile Davide Frangi, Ninni Bruschetta nel ruolo del papà di Irene e Anna Ferruzzo in quella della madre. Nel mondo della moda, spiccano tanti nomi arcinoti: Raoul Bova è Giorgio Armani, Stefania Rocca è Krizia, Claudia Pandolfi è Rosita Missoni, Enrico Lo Verso è Ottavio Missoni, Nicoletta Romanoff è Raffaella Curiel.

Ancora, a completare il cast ci sono: Gaetano Bruno (Walter Albini), Achille Marciano (Gianni Versace), Caterina Carpio (Miuccia Prada), Stefano Fregni (Elio Fiorucci), Silvio Cavallo (Gianfranco Ferré), Paolo Bufalino (Sergio Galeotti), Bebo Storti (Beppe Modenese), Wayne Maser (Richard Avedon), Eva Riccobono (Antonia La Tour), Saul Nanni (il fotomodello Flavio).

I personaggi