“Mina Settembre”, Davide Devenuto fuori dal set è il vero compagno di Serena Rossi

Nella fiction di Rai1 interpreta Paolo De Marinis, il marito di Irene

16 Ottobre 2022 alle 08:01

In "Un posto al sole" ha interpretato per anni il ruolo del latin lover e dello spaccone. «Andrea Pergolesi era il mio opposto. Ma a lui devo il mio cambiamento» racconta Davide Devenuto, che si descrive come un ex timido. «E ora nel ruolo di Paolo De Marinis in "Mina Settembre" non è che mi ci rispecchi molto. Anzi, il contrario» scherza ancora l’attore che, nella fiction di Rai1, divide il set con la compagna della vita Serena Rossi, la protagonista.

Non le piace proprio Paolo, il marito di Irene, l’amica di Mina…
«È nu fess (ride). Sin dall’inizio ho avuto moti turbolenti nei suoi confronti, tant’è che ho acconsentito anche a farmi conciare male con quegli occhialini e quei capelli...».

Sul set Serena si bacia con Giorgio Pasotti e Giuseppe Zeno: geloso?
«Mi sono lasciato andare a qualche battuta, giusto per dare sfogo a quel minimo di prurito che si creava in quel momento (ride)».

Lei e Serena vi siete conosciuti a "Un posto al sole". Fu un colpo di fulmine?
«Noo! Stavo girando la scena in cui dovevo rubare in una bancarella. Un passante, pensando che si trattasse di un furto vero, mi colpì con un calcio. E io scherzando dissi: “Ma come? Ho beccato l’unico napoletano onesto in tutta Napoli”. Serena lesse nella mia battuta un pregiudizio e mi prese in antipatia. Poi nel tempo siamo diventati amici. A lei raccontavo tutte le mie avventure. Quando poi è uscita dalla soap, abbiamo cominciato a frequentarci. Lei venne a trovarmi a New York dove mi ero trasferito e da lì è cominciato tutto».

Negli ultimi anni Serena è diventata famosissima. È cambiato qualcosa nel vostro rapporto?
«Gli equilibri cambiano ma noi siamo bravi, ogni volta, ad adattarci. Se ho fatto qualche passo indietro per amore di nostro figlio Diego (nato nel 2016, ndr), sono stato ben felice di farlo. È vero che lei ha dovuto sacrificare un po’ del suo privato per la carriera, ma sinceramente è stato gratificante anche per me».

Quindi non le pesa fare ogni tanto il “mammo” a tempo pieno?
«Diego è la nostra forza. Io gioco tantissimo con lui. Mi diverto. E mi ci rivedo, anche perché mi sembra abbastanza timido. È un bambino affettuosissimo».

In famiglia, se si rompe qualcosa, chi interviene?
«Io naturalmente! Mi arrangio a fare tutto. Sono “l’omino Ikea”. Faccio la spesa. Senza contare poi che sono lo chef di casa (nel 2018 si è classificato terzo a "Celebrity MasterChef Italia", ndr). All’inizio Serena aveva preso possesso dei fornelli, poi la cucina è tornata definitivamente nelle mie mani».

Cosa apprezza di Serena?
«L’approccio alle cose. Lei ci mette passione in tutto quello che fa. È riconoscibile nella sua semplicità e autenticità. E poi ha talento per la musica. Mi fermo qui o continuo?».

Il regalo più bello che ha ricevuto dalla sua compagna?
«Ehm... Sto balbettando (ride). È lei il vero dono. Invece io ogni giorno le regalo la mia allegria e il mio amore».

Seguici