Home TvFictionMirko Trovato di «Braccialetti Rossi» presenta la sua nuova serie

Mirko Trovato di «Braccialetti Rossi» presenta la sua nuova serie

Il bel Davide di Braccialetti, protagonista di «Lontana da me» la web serie on line dal 17 novembre, manda un saluto speciale a Sorrisi. Accanto a lui, Clara Alonso di Violetta

16 Novembre 2015 | 16:10 di Stefania Zizzari

Mirko Trovato, il bel Davide di «Braccialetti rossi», è il protagonista di «Lontana da me» la web serie presentata al Roma Fiction Fest, prodotta da Palomar e on line dal 17 novembre su www.ray.it

L'attore interpreta Mirko, un giovane diciassettenne che sogna di fare lo street artist. Una sera conosce Valeria (Clara Alonso) una ragazza argentina venuta in Italia per inseguire il sogno di danzare. Tra i due sembra amore a prima vista, ma Mirko per una sciocchezza rovina tutto. Lei sparisce e lui inizia così una lunga, difficile, folle e divertente ricerca della donna che sente di amare...

«Mirko fa una cavolata» commenta l'attore «come quelle che tutti noi da giovani abbiamo fatto per amore. Ma poi è tenace nel cercare di riconquistare la donna che ama. In questo siamo simili: se sono innamorato, anch'io faccio follie...».

«Desideravo tanto, dopo l'esperienza di ?Violetta?, fare un'altra serie. Magari in Italia, in una lingua che non fosse la mia, e sentirmi felice pure se lontana da casa. Il mio desiderio si è avverato con ?Lontana da me?» racconta l'argentina Clara Alonso.

Nel cast della serie anche Alessio Vassallo (il Mimì di «Il giovane Montalbano»), Daniel Tenorio e Angela Curri di «Braccialetti Rossi» e Simone Coppo di «Una grande famiglia». Un'altra protagonista vera e propria è la musica, con la partecipazione straordinaria dei Dear Jack e di Coez.

La web serie è in 12 episodi di 8 minuti. «Con ?Lontana da me? abbiamo voluto alzare il livello medio di qualità delle web serie» spiega il produttore Carlo Degli Esposti. E aggiunge sorridendo: «Noi siamo megalomani: sogno un'unica proiezione al Madison Square Garden. Ma di una seconda serie...».