Pina Turco è Michela, la poliziotta di “La fuggitiva”

Il segreto del successo della fiction? Non ha dubbi: «Uno che corre e un altro che lo insegue sono lo schema più forte che esista»

Pina Turco
19 Aprile 2021 alle 09:22

Il segreto del successo de "La fuggitiva"? Pina Turco non ha dubbi: «Uno che corre e un altro che lo insegue sono lo schema più forte che esista. Chi guarda vuole sapere come va a finire». E quella che insegue Arianna (Vittoria Puccini) è lei, nei panni di Michela, poliziotta dura e tenace. «Mi assomiglia moltissimo: anche io mi sento sempre inadeguata, salvo poi scoprire di avere una forza che nemmeno immaginavo» dice l’attrice campana.

Anche Maddalena in "Un posto al sole" e Deborah in "Gomorra" erano donne toste.
«Per questo le ho interpretate. Molti miei colleghi amano ricoprire ruoli completamente diversi da loro. È un modo per mettersi alla prova, ma io non ci riuscirei mai».

Prossimamente lei sarà in "Non ti pago!", film per Raiuno tratto dall’omonima commedia di De Filippo.
«Stiamo iniziando le riprese. Anche stavolta, come in "Natale in casa Cupiello", sono la figlia di Sergio Castellitto. L’altro giorno mi ha detto che al terzo film scatta l’adozione automatica!».

Il regista è Edoardo De Angelis, suo marito.
«Lavorare con lui è più facile che viverci! È un regista tranquillo, non urla mai e sui suoi set c’è grande serenità».

E a casa?
«È “nu poco” diverso (ride). L’importante è stato capire chi, tra i due, era la star. È lui, vista la sua personalità carismatica. A me, però, non dispiace. Anzi, mi deresponsabilizza un po’».

In famiglia c’è anche un altro “uomo”.
«Giorgio, nostro figlio di tre anni e mezzo. Sa il lavoro che faccio ma quando mi vede in tv dice: «Quella signora assomiglia a mamma!».

Seguici