Home TvFictionRai: migliore stagione fiction. Pronti nuovi progetti

Rai: migliore stagione fiction. Pronti nuovi progetti

Dopo il successo del 2017, Rai promette una nuova grande stagione: il direttore di Rai Fiction ha affermato di avere già in programma nuove serie tv.

Foto: La famiglia protagonista de "La mafia uccide solo d'estate"  - Credit: © Screenshot Youtube

07 Maggio 2017 | 13:00 di Angelo De Marinis

E' il direttore Eleonora Andreatta a fare il bilancio e a dare le prime indicazioni sui programmi in agenda al Festival della Tv e dei nuovi media a Dogliani, dove annuncia una nuova fiction con Beppe Fiorello sulla storia di Mimmo Lucano, il sindaco di Riace, che ha creato un modello di convivenza tra calabresi e migranti: "Stiamo lavorando alla scrittura. È una sorta di seguito ideale de I fantasmi di Portopalo, al centro sempre il tema delle frontiere", osserva il direttore di Rai Fiction. 

"La stagione 2017 per la fiction Rai - spiega Andreatta - è stata la migliore degli ultimi dieci anni come ascolti, con una media del 25%. Abbiamo messo in cantiere tante serie nuove di cui stiamo lavorando al seguito". In cantiere per il 2018 c'è il seguito delle fiction La mafia uccide solo d'estate, I bastardi di Pizzofalcone e un nuovo capitolo dei Medici legato a Lorenzo il Magnifico, mentre già per l'autunno sono in programma la seconda serie di È arrivata la felicità e il film tv I due soldati di Marco Tullio Giordana.

"Quest'anno è stato caratterizzato dalla diversificazione del prodotto e dell'offerta su tutte e tre le reti Rai. Volendo essere un servizio universale che si rivolge sia al pubblico classico sia ai giovani abbiamo diversificato molto. In questo senso RaiPlay è stata un'ottima iniziativa", sottolinea Andreatta.

L'8 maggio arriva Maltese, la nuova fiction di Rai1, "punto di svolta di una stagione fortunata, che mette insieme l'impegno civile con un linguaggio cinematografico e un'estetica che può gareggiare con la migliore serialità internazionale…Schiavone, La porta rossa e Maltese hanno distributori o coproduttori internazionali".