Home TvFictionSiamo stati sul set di «Lontano da te» con Megan Montaner

10 Aprile 2018 | 11:16

Siamo stati sul set di «Lontano da te» con Megan Montaner

Una nuova serie tv che andrà in onda su Canale 5. Protagonisti di questa commedia sentimentale con una vena fantasy, diretta da Ivan Silvestrini e ambientata tra Roma, Siviglia e Praga, sono Megan Montaner e Alessandro Tiberi

 di Stefania Zizzari

Siamo stati sul set di «Lontano da te» con Megan Montaner

Una nuova serie tv che andrà in onda su Canale 5. Protagonisti di questa commedia sentimentale con una vena fantasy, diretta da Ivan Silvestrini e ambientata tra Roma, Siviglia e Praga, sono Megan Montaner e Alessandro Tiberi

Foto: Megan Montaner sul set di «Lontano da te»

10 Aprile 2018 | 11:16 di Stefania Zizzari

Immersi nella tranquillità del verde di prati a perdita d’occhio e di salici piangenti su laghetti immobili, si percepisce solo il secco rumore dei colpi dei giocatori di golf. Siamo a Roma, dove il Golf Club Parco De’ Medici è il set di «Lontano da te», nuova serie tv coprodotta da Mediaset, Mediaset España e Cross Production, che andrà in onda su Canale 5 e Telecinco. Protagonisti di questa commedia sentimentale con una vena fantasy, diretta da Ivan Silvestrini e ambientata tra Roma, Siviglia e Praga, sono Megan Montaner e Alessandro Tiberi.

«Il mio personaggio si chiama Candela» racconta Megan, famosa in Italia per il ruolo di Pepa in «Il segreto». «È di Siviglia e insegna flamenco. La sua vita è un caos: ha un figlio, una madre con la quale cerca di tenere in piedi la scuola di ballo e fatica ad arrivare a fine mese. È sempre di corsa e in ritardo su tutto, ma è una forza della natura per l’energia e la simpatia». All’aeroporto di Praga Candela incontra Massimo.

O meglio, si scontra con lui. «È esattamente il contrario di lei» dice Alessandro Tiberi, già protagonista della serie «Tutto può succedere». «È un giovane imprenditore romano che cerca di portare avanti l’azienda di viaggi di famiglia, ora in crisi. È preciso, metodico, ordinato e abituato a frequentare ambienti ricchi, come il circolo di golf nel quale ci troviamo». Tra i due scatta una sorta di incantesimo: ognuno continuerà a far parte della vita dell’altro. Ma non sempre in carne e ossa...