Home TvFilm«Delitto a Saint-Malo»: trama e perché vederlo

«Delitto a Saint-Malo»: trama e perché vederlo

Louise Monot e Auréliene Wiik sono i protagonisti di questo giallo del 2013 diretto dal regista francese Lionell Bailliu

25 Luglio 2017 | 9:50 di Giacomo Bernardi

«Delitto a Saint-Malo» è un film giallo del 2013 diretto dal regista francese Lionell Bailliu, con protagonisti Louise Monot e Aurélien Wiik. In Francia il film ha riscosso un notevole successo di pubblico ed adesso viene proposto in Italia all'interno del ciclo «Delitti a...». Nel cast, oltre ai due protagonisti, compaiono anche Swann Arlaud, Patrick Raynal, Micky Sébastian e Bruno Solo.

TRAMA

Sulle spiagge di Saint-Malo viene rinvenuto un corpo recante i segni di molteplici torture, presumibilmente inflitte dai pirati del XVII secolo. Il responsabile delle indagini è il capitano Gwenaele Garrec, fortemente convinta che il caso riguardi un famoso corsaro del passato. Il sergente maggiore Eric Vautier, invece, è fortemente scettico e deciso a seguire altre piste. Ma la Garrec, ostinata e caparbia, è intenzionata a dimostrare la sua verità. Chi dei due avrà avuto la giusta intuizione?

PERCHÉ VEDERLO

Lionell Bailliu è uno dei maestri del giallo francese. In questo avvincente film si repira tutto il fascino del mistero, dell'enigma e dell'incertezza. I colpi di scena e i nuovi indizi si susseguono velocemente e lo spettatore viene coinvolto emotivamente. Niente è scontato in «Delitto a Saint-Malo», niente è come sembra. Solo una cosa è certa: con questo film francese non ci si annoia.