Home TvFilm«Gangs of New York»: trama, trailer e curiosità

30 Dicembre 2017 | 17:45

«Gangs of New York»: trama, trailer e curiosità

Il film drammatico diretto da Martin Scorsese, con Leonardo DiCaprio e Cameron Diaz, ci racconta che la storia dei popoli e delle razze è fatta di sangue, odio e vendetta

 di Angelo De Marinis

«Gangs of New York»: trama, trailer e curiosità

Il film drammatico diretto da Martin Scorsese, con Leonardo DiCaprio e Cameron Diaz, ci racconta che la storia dei popoli e delle razze è fatta di sangue, odio e vendetta

Foto: GANGS OF NEW YORK 2002 USA  - Credit: © mondadoriportfolio

30 Dicembre 2017 | 17:45 di Angelo De Marinis

Il film diretto da Martin Scorsese nel 2002 è ispirato a The Gangs of New York: An Informal History of the Underworld, un trattato del 1928 sulle varie gang armate che popolavano il quartiere newyorkese dei Five Points nell'XIX secolo.

Il progetto di Scorsese è rimasto in sviluppo per decenni, concretizzandosi poi solo nel 1999: girato interamente negli studi di Cinecittà, a Roma, dove è stato allestito un gigantesco set che ricostruiva la New York dell'epoca, il film ha avuto una produzione travagliata per via della sua mole e delle divergenze creative tra regista e produttore. Ciò ha allungato di anni la realizzazione del progetto e fatto sforare il budget prestabilito, portandolo ad oltre 100 milioni, allora il più alto di sempre per un film di Scorsese.

TRAMA

A New York, nella seconda metà del XIX secolo, varie bande lottano per spartirsi il territorio e la gestione degli affari illeciti nella zona dei Five Points. In questo contesto si sfidano due bande, i 'Dead Rabbits', guidati dal giovane Amsterdam Vallon (Leonardo DiCaprio), ed i 'Native American', condotti dallo spietato Bill Poole (Daniel Day-Lewis) detto 'The Butcher', il macellaio. Amsterdam, innamorato della bella borseggiatrice Jenny Everdeane (Cameron Diaz), vuole a tutti i costi vendicare la morte del padre, assassinato da Poole tempo prima. Il capo dei 'Native American', dopo il padre, intende uccidere anche il giovane Vallon per affermare il suo predominio sulla città. La lotta sarà più aspra durante gli scontri del 1863 per la chiamata obbligatoria alle armi per la Guerra civile americana.

TRAILER

CURIOSITA'

La New York del XIX secolo per Gangs of New York fu ricreata interamente in uno degli studi di Cinecittà a Roma. Quando George Lucas visitò l’imponente set, si rivolse al collega più tradizionalista Martin Scorsese dicendogli che set come questi possono essere fatti al computer oggigiorno.

La maggior parte delle gang citate nel film sono realmente esistite nella New York del XIX secolo.

Nel periodo delle riprese del film, Daniel Day-Lewis parlava con il curioso accento del suo personaggio anche quando non si stava girando.

Durante una delle scene di combattimento, Leonardo DiCaprio ruppe il naso a Daniel Day-Lewis, che continuò a recitare nonostante il dolore.

Se Martin Scorsese avesse potuto realizzare Gangs of New York nel 1978, il protagonista Amsterdam sarebbe stato Robert De Niro.