Home TvFilmGigi Proietti in “Preferisco il Paradiso”. Trama e cast

Gigi Proietti in “Preferisco il Paradiso”. Trama e cast

Rai1 ripropone in prima serata la storia del sacerdote fiorentino fondatore del primo oratorio intorno al 1570

Foto: Gigi Proietti interpreta San Filippo Neri nella miniserie «Preferisco il Paradiso»  - Credit: © Lux Vide - Rai Fiction

03 Novembre 2020 | 9:9 di Redazione Sorrisi

Rai1 dedica la prima serata del 3 novembre al ricordo di Gigi Proietti con la miniserie del 2010 incentrata sulla figura del sacerdote fiorentino San Filippo Neri. Diretta da Giacomo Campiotti, si intitola "Preferisco il Paradiso".

Trama

Gigi Proietti è il prete Filippo Neri che dalla Toscana, nel 1570, arriva nello Stato Pontificio con l’intenzione di seguire i missionari di Ignazio di Loyola per le Indie. Non c’è posto per lui che si ritrova deluso a camminare per le vie di Roma dove interviene per difendere un uomo da una banda di ragazzi sbandati. Fa amicizia con uno di loro che si chiama Pierotto.

Questo avvenimento gli cambia la vita: l’uomo soccorso gli offre di diventare il precettore prima di suo figlio Michele e poi della figlia Ippolita.

Nel frattempo sulla sua strada ritrova la banda di trovatelli guidata da Mezzapagnotta e capisce che la sua vocazione è educare e istruire gli emarginati. Per questo apre, nelle vicinanze di un nosocomio per poveri, un oratorio in cui pregare e catechizzare i giovani, con il permesso di papa Gregorio XIII. 

Lo sceneggiato è ricco di personaggi e intreccia le vicende storico-religiose del tempo con quelle di Filippo Neri e dei giovani che lui aiuta. In primo piano l'amore di Ippolita e Mezzapagnotta, il rapporto di amicizia di Filippo con Pierotto e il suo confessore Persiano. La storia si conclude con la morte del sacerdote nel 1595 circondato da tutti i suoi ragazzi ormai grandi, consapevoli delle loro scelte e della loro identità.

Cast

Uscita: 2010
Durata: 200'
Regista: Giacomo Campiotti

Attori: Gigi Proietti, Luigi Proietti, Sebastiano Lo Monaco, Francesca Chillemi, Francesco Salvi, Roberto Citran, Sergio Fiorentini