Home TvFilm«Il 7 e l’8»: trama, trailer e perché vederlo

«Il 7 e l’8»: trama, trailer e perché vederlo

La spassosa commedia del 2007 che ha segnato l'esordio in regia di Ficarra e Picone

Foto: Il 7 e l'8

27 Agosto 2018 | 11:46 di Giacomo Bernardi

«Il 7 e l’8» è il film del 2007 che ha segnato l’esordio alla regia di Ficarra e Picone, dopo la prima esperienza cinematografica come attori in «Nati Stanchi» del 2002. La sorprendente abilità dietro la macchina da presa è valsa ai due comici siciliani, aiutati nella direzione da Giambattista Avellino, una candidatura ai David di Donatello nella categoria Miglior Regista Esordiente. Tra i protagonisti, oltre all'inossidabile coppia, anche Eleonora Abbagnato nei panni dell'affascinante sorella di Ficarra. O forse di Picone.

Trama

Tommaso (Salvatore Ficarra) e Daniele (Valentino Picone) sono due tipi diversi in tutto e per tutto. Ladro incallito e furfante il primo, ingenuo e goffo il secondo. Le loro vite si incrociano casualmente e i due scoprono di essere nati lo stesso giorno, nella stessa città e addirittura nello stesso ospedale. Inizialmente non baderanno a questo particolare, ma una serie di nuove coincidenze porterà a galla un segreto sconvolgente che legherà per sempre i due protagonisti.

Trailer

Perché vederlo

Il primo film di Ficarra e Picone come registi convince tutti, ma proprio tutti. Un’opera compiuta e ben strutturata che ha il merito di oltrepassare il semplice accostamento tra intreccio comico e sketch. Gli equivoci e le battute dei dialoghi sono fini e ben studiate, mai banali. I due si intendono alla perfezione e si vede: tempi comici rispettati in pieno e gag spassose, che a tratti richiamano alla mente le gesta dei grandi Franco e Ciccio. Il passaggio dalla tv al cinema di un artista comico, sempre molto rischioso, in questo caso non delude. La trama è originale e imprevedibile, il finale lascia qualche risposta aperta di troppo, ma avrete riso così tanto che questo piccolo difetto passerà sicuramente in secondo piano.