“Il Divin Codino”: l’incredibile storia del grande Roberto Baggio

Su Netflix arriva il film sulla leggenda del calcio italiano: lo interpreta Alberto Arcangeli

"Il Divin Codino"  Credit: © Netflix
26 Maggio 2021 alle 12:37

Si puo' vedere su

Nei dibattiti su chi sia stato il più forte calciatore italiano di tutti i tempi il nome di Roberto Baggio non può mancare. A lui è dedicato il film “Il Divin Codino”, in uscita il 26 maggio con il bravo Andrea Arcangeli nel ruolo del protagonista.

Un viaggio nella storia di Baggio che si focalizza su tre momenti: gli esordi da promessa del calcio, accompagnati dalla scoperta della fede buddista, il Mondiale negli Stati Uniti del 1994 perso ai calci di rigore con il Brasile e la fine della sua carriera a Brescia: «È stato complesso interpretare un personaggio così popolare e vicino nella nostra memoria. Da un lato, come attore, puoi mettere qualcosa di tuo, dall’altro, però, ci sono tanti paletti da rispettare perché le persone si aspettano di vedere qualcosa che conoscono» ci racconta Andrea.

A dargli una mano è stato lo stesso Baggio: «Sono stato un intero weekend a casa sua vicino a Vicenza, è stata un’occasione per entrare nel suo mondo e scoprire cosa c'è dietro il muro del mito: Roberto è di un'umanità disarmante. Non ha mai desiderato essere un mito, lo è diventato per la persona che era».

Scena clou del film è il confronto tra Baggio, infortunato, e Arrigo Sacchi (interpretato da Antonio Zavatteri) prima della finale del Mondiale: «Ci abbiamo lavorato a lungo e abbiamo anche voluto lasciare un punto di domanda: Baggio era in grado di giocare quella partita?».

Seguici