Home TvFilm«Io e lei»: trama, trailer e perché vederlo

«Io e lei»: trama, trailer e perché vederlo

Margherita Buy e Sabrina Ferilli sono le protagoniste di questa intensa commedia diretta da Maria Sole Tognazzi nel 2015

25 Ottobre 2017 | 10:17 di Giacomo Bernardi

«Io e lei» è un film del 2015 diretto da Maria Sole Tognazzi che ha scritto la sceneggiatura insieme a Ivan Cotroneo e Francesca Marciano. Dopo il successo di «Viaggio sola» (2013), la regista italiana ha scelto di nuovo Margherita Buy come protagonista del suo film, affiancata in questo casa da Sabrina Ferilli, sua amica d'infanzia. Il film, che ha ricevuto un'ottima accoglienza di pubblico e critica, racconta con leggerezza e semplicità la storia di un amore omosessuale.

TRAMA

Marina (Sabrina Ferilli) e Federica (Margherita Buy) vivono insieme ormai da cinque anni. La prima, decisa e consapevole, ha sempre saputo di essere omosessuale e non ha problemi a mostrare il suo amore in pubblico. Federica, invece, ha alle spalle un matrimonio etero, un figlio ormai adulto e si è innamorata di Marina solo dopo il divorzio con l'ex marito. Per tutti questi motivi non è particolarmente contenta di sbandierare il proprio amore e cerca di tenere nascosta la sua omosessualità. Quando una figura del passato piomba improvvisamente nella sua vita, le incertezze di Federica aumentano ancora e l'intera relazione con Marina viene messa in discussione.

Trailer

PERCHÉ VEDERLO

Con una commedia ironica e brillante, Maria Sole Tognazzi racconta una storia d'amore al femminile in cui la fragilità e la sensibilità delle protagoniste rapisce gli spettatori fin dalla prima scena. Senza cadere in banali stereotipi e ovvietà, la trama affronta la quotidianità della vita di coppia e indaga delicatamente nei dubbi e le debolezze dell'essere umano. Le due interpreti principali, Sabrina Ferilli e Margherita Buy, sono straordinariamente complementari nel loro atteggiamento recitativo e questo si ritrova anche nelle caratteristiche dei rispettivi personaggi, così differenti, ma altrettanto vicini. Un film intenso, in cui non mancano interessanti spunti di riflessione e scene di puro divertimento.