Home TvFilm«La vita è una cosa meravigliosa»: trama, trailer e perché vederlo

«La vita è una cosa meravigliosa»: trama, trailer e perché vederlo

Gigi Proietti, Vincenzo Salemme, Enrico Brignano e Nancy Brilli sono i grandi protagonisti di questa divertente commedia del 2010 scritta dai fratelli Vanzina

20 Luglio 2017 | 10:03 di Giacomo Bernardi

Carlo Vanzina dirige questa commedia del 2010 scritta, come di consueto, insieme al fratello Enrico. I due, che negli ultimi anni hanno abbandonato i classici cinepanettoni per dedicarsi ad un cinema più personale e meno commerciale, si sono avvalsi per questo film di un cast di fiducia, composto da vecchi e nuovi amici. Tra i protagonisti di «La vita è una cosa meravigliosa» spiccano i nomi di Gigi Proietti, Enrico Brignano, Vincenzo Salemme, Maurizio Mattioli e Nancy Brilli, che garantiscono, come sempre, risate a volontà. 

TRAMA

Nell'alta borghesia romana, durante la bella stagione, si alternano e si incrociano le vicende di buffi personaggi. Cesare (Enrico Brignano) è un poliziotto addetto alle intercettazioni che, proprio lavorando, scopre delle scomode e imbarazzanti verità riguardo la sua fidanzata. Claudio (Gigi Proietti), invece, fa il chirurgo. È un professionista stimato e rispettato, ma il figlio (Carlo Fabiano) e la moglie (Nancy Brilli) gli creano problemi in continuazione, coinvolgendolo in situazioni assurde e paradossali. Il migliore amico di Claudio è Antonio (Vincenzo Salemme), un importante bancario coinvolto suo malgrado in loschi giri finanziari. Cercando di uscire dalle loro difficili situazioni tutti i protagonisti scopriranno che, in fondo, la vita è una cosa meravigliosa.

TRAILER

PERCHÉ VEDERLO

I film dei Vanzina sono una garanzia. Prendono lo stereotipo italiano del momento, lo sbattono sul grande schermo e strappano infinite risate. Senza scoppiettanti effetti scenici, pretenziosi colpi di scena e finali sconvolgenti, questa pellicola del 2010 permette di passare un'ora e mezzo di serenità, con il sorriso stampato sul volto. Una commedia apprezzabile, che riesce a fare a meno della volgarità e che fa della propria leggerezza la vera arma vincente. Il cast, poi, fa il resto. Maestri della risata come Proietti, Brignano e Salemme non deludono mai gli amanti del genere e questo film ne è l'ennesima riprova.