Home TvFilm“L’incredibile storia dell’Isola delle Rose” è il nuovo film italiano di Netflix

“L’incredibile storia dell’Isola delle Rose” è il nuovo film italiano di Netflix

Racconta la storia vera dell’ingegnere Giorgio Rosa (Elio Germano) e della sua Repubblica Esperantista al largo di Rimini, per la regia di Sydney Sibilia e con un cast internazionale

Foto: "L'Isola delle rose"  - Credit: © Netflix

01 Ottobre 2019 | 14:18 di Cecilia Uzzo

Arriva da un magazine americano (Deadline) e dalla pagina Facebook di Netflix la notizia di nuovo progetto originale italiano del colosso dello streaming. Si tratta de “L’Incredibile storia dell’Isola delle Rose – The Incredible Story of Rose Island”: il film è diretto da Sydney Sibilia, famoso per la trilogia di “Smetto Quando Voglio”, che ne firma anche la sceneggiatura, insieme a Francesca Manieri.

Tratto da una storia vera

Il film è tratto da una storia vera, quella dell’ingegnere Giorgio Rosa, che nel 1968 fondò una micro nazione indipendente al largo di di Rimini, su una piattadorma artificiale di circa 400 kilometri quadrati che si trovava di 500 metri fuori dalle acque territoriali italiane. Il micro-stato non venne riconosciuta e l’isola fu demolita in meno di un anno. Il progetto di Rosa, a lungo considerato come un tentativo di occupazione delle acque, negli ultimi due decenni è stato rivalutato per la sua natura utopica, in base al tipo di società ideale che avrebbe voluto stabilire.

La pellicola sarà distribuita in tutto il mondo attraverso la piattaforma, ma è probabile che in Italia sarà distribuita in sala, dal momento che nel progetto c’è anche Rai Cinema. Le riprese sono iniziate lo scorso 16 settembre e il set si sposterà tra Roma, Malta, Rimini e Bologna.

Il cast

Nel frattempo è stato rivelato il cast del film, che vanta attori italiani e internazionali. A interpretare il protagonista Giorgio Rosa è Elio Germano, affiancato da Matilda De Angelis, Fabrizio Bentivoglio, Luca Zingaretti, François Cluzet (“Quasi Amici”), Thomas Wlaschiha (“Game of Thrones”, “Rush”), Leonardo Lidi, Alberto Astorri, Violetta Zironi, Fabrizio Rongione, Andrea Pennacchi.

A produrre il film è Groenlandia, casa di Matteo Rovere (“Il Primo Re”), che ha dichiarato: «Questo film è un progetto unico, ambizioso, non solo perché racconta una pagina fondamentale del nostro Paese che sono in pochi a ricordare, ma perché lo fa tirando in ballo ideali e argomenti universali. Una storia di libertà, fratellanza, partecipazione, che non può che parlare a tutti. È per questo che siamo orgogliosi di aver trovato un partner internazionale così importante, che ha deciso di sostenere un film complesso e di dimensioni viste raramente nel nostro Paese. Con Netflix abbiamo garanzia di qualità e diffusione internazionale. Possiamo parlare al mondo, certi che il mondo si riconoscerà in questa storia tutta italiana, e ne sarà conquistato».

Teresa Moneo, Director International Original Films Netflix, ha riportato l’entusiasmo della controparte internazionale del progetto: «Siamo davvero emozionati di lavorare con Sydney, Matteo e tutto il team di Groenlandia e di poter dare vita alla loro visione ambiziosa e affascinante. Siamo entusiasti che un progetto di queste dimensioni venga dall’Italia e siamo sicuri che questa storia così universale possa piacere agli spettatori di Netflix in tutto il mondo».