Home TvFilm«L’inganno»: trama, trailer, perché vederlo

«L’inganno»: trama, trailer, perché vederlo

Il film del 2017 di Sofia Coppola è interpretato da Colin Farrell, Nicole Kidman, Kirsten Dunst, Elle Fanning

Foto: Nicole Kidman e Colin Farrell in una scena del film "L'inganno"  - Credit: © Universal Pictures

18 Agosto 2019 | 11:41 di Lorenzo Di Palma

Il film, tratto dal libro The Beguiled di Thomas P. Cullinan, è il remake de La notte brava del soldato Jonathan diretto nel 1971 e interpretato da Clint Eastwood. A dirigerlo è Sofia Coppola, figlia d'arte, che si aggiudica con L'inganno, di cui firma anche la sceneggiatura, la Palma d'Oro per la miglior regia al Festival del Cinema di Cannes 2017.  Attorno a Colin Farrell uno stuolo di attrici: Nicole Kidman, Kirsten Dunst, Elle Fanning, Angourie Rice, Oona Laurence. 

Trama

La vicenda è ambientata in Virginia, durante la Guerra di Secessione. Il caporale nordista John McBurney viene ritrovato dalla piccola Amy in un bosco, gravemente ferito a una gamba. La bimba lo soccorre e lo conduce nel collegio femminile dove vive insieme ad altre quattro studentesse: Alicia, Jane, Emily e Marie e l'insegnante Edwina Morrow. A dirigere l'istituto è la rigida Martha Farnswort, che accoglie e decide di curare il soldato yankee a malincuore, per puro spirito di carità cristiana intuendo i pericoli della sua presenza. 

L'arrivo dell'uomo, che viene confinato in una camera adibita alle lezioni di musica, ben presto turba il precario equilibrio esistente in quel piccolo mondo tutto femminile e accende passioni, gelosie, rancori, fragilità nascoste dietro a un'apparenza di perbenismo. 

L'ufficiale, consapevole di esercitare un forte fascino su tutte loro, in particolare su Edwina e Alicia, ha una condotta ambigua con loro e approfitta della situazione per ottenere vantaggi e per prolungare la sua permanenza anche una volta guarito. Ma in un crescendo di inganni e di tensione le donne, quando si rendono conto di non riuscire a più a gestire la situazione perché il soldato mette in serio pericolo la loro convivenza, decidono con lucido cinismo di eliminarlo. 

Trailer

Perché vederlo

Il film, impreziosito da una splendida fotografia, appartiene al genere "southern gothic", che privilegia ambientazioni decadenti, personaggi inquietanti che vivono nell'inganno. L'intrusione del caporale nella vita delle sette donne porta un momento di verità, fa emergere i sentimenti più autentici e i conflitti profondi esistenti tra loro. Ma la finzione è troppo radicata, è una condizione che non ammette alternative. Il ritmo serrato da thriller e i continui colpi di scena coinvolgono gli spettatori fino alla fine.