Home TvFilm«Mamma ho preso il morbillo»: trama, trailer e curiosità

«Mamma ho preso il morbillo»: trama, trailer e curiosità

Dopo l'era di «Mamma ho perso l'aereo», Raja Gosnell firma questo terzo capitolo dell’amato franchise, uscito nel 1997 in Usa e nel 1998 in Italia.

Foto: HOME ALONE 3 (1997).  - Credit: © mondadoriportfolio

09 Dicembre 2017 | 18:30 di Angelo De Marinis

Piccole pesti...non crescono e la saga continua. Dopo l'era di Macaulay Culkin e di Mamma ho perso l'aereo, Hollywood tenta di ridare linfa al filone  affidandosi a volti nuovi ma non meno pestiferi. 

A distanza di cinque anni da Mamma, ho riperso l’aereo, mi sono smarrito a New York, il regista Raja Gosnell porta nelle sale il terzo film del franchise, Mamma, ho preso il morbillo, che ha come protagonista il piccolo Alex interpretato da Alex D. Linz


TRAMA

Un microchip di un computer contenente piani segreti è stato portato via dal Dipartimento americano della Difesa. La banda di criminali internazionali che ha portato a termine il colpo cerca di rivendere l'oggetto sul mercato nero per molti milioni di dollari. Intanto il prezioso bottino è stato nascosto all'interno di un'automobile giocattolo e da lì finisce nelle mani di Alex Pruitt, un bambino di otto anni. Alex vive in un tranquillo sobborgo di Chicago con i genitori e i fratelli più grandi. La mamma lavora, rimane spesso fuori casa, e così fa il padre. La mamma però avverte la necessità di stare più vicino al piccolo e, quando il suo capo le offre un 'occasione importante di lavoro che non può assolutamente perdere, dice al figlioletto che starà fuori per poco tempo. Intanto quattro spie arrivano nel quartiere alberato e mettono in atto sofisticati sistemi per recuperare il microchip. Alex è solo in casa ma non si perde d'animo...

TRAILER

CURIOSITA'

Macaulay Culkin ha rifiutato di prendere parte a questo terzo film semplicemente perché si sentiva troppo “cresciuto” ed era stanco del ruolo.

La pellicola è completamente “indipendente” dalle due precedenti. Non vengono mai menzionati i McCallisters, e nemmeno i ladri Marv e Harry. L’unico legame tra i tre film è l’ambientazione nella periferie di Chicago.

Il film segna il debutto del regista Raja Gosnell che, successivamente, firmerà altri franchise di successo come quello di Scooby-Doo (2002) e Scooby-Doo 2: Mostri scatenati (2004) e i blockbuster I Puffi (2011) e I Puffi 2 (2013).

Nel film c’è anche una giovanissima Scarlett Johansson, nel ruolo di Molly Pruitt, sorella dello scaltro Alex.

La bellissima casa dei Pruitt esiste realmente e si trova al 3026 Normandy Pl. Evanston in Illinois.