Home TvFilm«Mandela: la lunga strada verso la libertà» in prima visione italiana

«Mandela: la lunga strada verso la libertà» in prima visione italiana

A 100 anni esatti dalla sua nascita, mercoledì 18 luglio alle 21 Cine Sony commemora Nelson Mandela con il film tratto dall'autobiografia «Lungo cammino verso la libertà»

Foto: Idris Elba nei panni di Nelson Mandela  - Credit: © Ufficio Stampa

17 Luglio 2018 | 15:20 di Redazione Sorrisi

Dal bestseller autobiografico «Lungo cammino verso la libertà» (Long Walk to Freedom) è stato tratto il film che ripercorre la vita di Nelson Mandela, il protagonista del movimento anti-apartheid sudafricano morto il 5 dicembre 2013. Il titolo della pellicola è «Mandela: la lunga strada verso la libertà» e racconta le sue umili radici in un villaggio rurale fino alla sua elezione come primo Presidente del Sudafrica votato democraticamente. Justin Chadwick («The First Grader», «L’altra donna del Re») firma la regia, mentre la sceneggiatura è ad opera di William Nicholson. Nella colonna sonora del film è presente il brano degli U2 «Ordinary Love», che ha vinto un Golden Globe 2014 come miglior canzone originale, ricevendo anche la nomination agli Oscar dello stesso anno.

Mercoledì 18 luglio alle 21 va in onda la straordinaria prima visione assoluta per Cine Sony, il canale di Sony Pictures Television Networks dedicato al mondo del cinema (ch. 55 del DTT e 52 di Tivùsat).

Trama

Si parte dall’infanzia di Mandela nelle campagne del Transkei alle township di Johannesburg, dalla prima militanza nelle file dell’ANC attraverso 27 anni di prigionia, al premio Nobel per la pace, sino alla presidenza del suo paese.

A Johannesburg, in seguito all'intensificarsi della violenza dei bianchi nei confronti dei neri e all'inasprimento delle misure dell'apartheid, Mandela diventa la figura centrale nella ribellione alla discriminazione imperante. In quanto leader dell'African National Congress, e a causa di alcuni attentati della sua organizzazione, viene condotto nella prigione di Robben Island e condannato all'ergastolo. La mobilitazione mondiale per la sua liberazione spinge le autorità sudafricane a cercare un'intesa con Mandela, che viene liberato nel 1990. Osannato dalla sua gente, rifiuta ogni vendetta, premendo per la nascita di un Paese in cui tutti possano coesistere senza più conflitti. Sconfitto l'apartheid, Mandela riesce a far accettare delle elezioni democratiche, che lo portano nel 1994 alla presidenza del Sudafrica.

Cast

A interpretare Mandela c'è Idris Elba, che oltre ad aver recitato in molti film è stato anche protagonista di alcune note serie tv come «The Wire» e «C.S.I. Miami». Al suo fianco recita anche Naomie Harris («The First Grader», «Skyfall») nei panni di Winnie Madikizela Mandela, la seconda moglie di Mandela.