Home TvFilm«I mercenari – The Expendables»: trama, trailer e curiosità sul film

«I mercenari – The Expendables»: trama, trailer e curiosità sul film

Cast stellare per questo piccolo cult cinematografico diretto da Sylvester Stallone per omaggiare il cinema degli anni 80

Foto: Una scena del film  - Credit: © 01Distribution

27 Febbraio 2017 | 13:00 di Marianna Ninni

Con «I Mercenari», film del 2010 che ha dato poi vita a numerosi sequel, l’attore italo-americano Sylvester Stallone finisce in cabina di regia per l’ottava volta e dirige un film che ricorda un certo cinema degli anni 80. Azione, botte, esplosioni, pallottole e situazioni estreme o ai limiti della legalità fanno di questo film un piccolo cult.
Storia di un gruppo di combattenti impegnati a salvare la vita di un giovane ragazza tenuta prigioniera su un’isola sudamericana dove regna una dittatura, «I Mercenari» è un fiilm malinconico e autoironico, con protagonista non solo un grande Sylvester Stallone, che strizza l’occhio agli spettatore attraverso le numerose citazioni cinematografiche, ma tante altre star dimenticate: c’è Dolph Lundgren, l’attore svedese che ha prestato il volto al pugile Ivan Drago, passato alla storia per aver pronunciato la celebre frase “Ti spiezzo in due”, c’è Mickey Rourke, Jason Statham, Jet Li e lo strepitoso cameo di due grandi attori, come Bruce Willis e Arnold Schwarzenegger.
Il film poggia su un cast ricco di attori che hanno fatto la fortuna di Hollywood con film che non erano di certo dei capolavori, ma avevano il pregio di intrattenere senza prendersi troppo sul serio. E questa pellicola, con il suo perfetto mix di azione e pasione, ne è un chiaro omaggio.

La trama del film

Barney Ross (Sylvester Stallone) è un uomo che non ha niente da perdere e che vive ai margini della società. Le uniche cose a cui è legato sono un camioncino, un idrovolante e la squadra di mercenari moderni composta da Lee Christmas (Jason Statham), Yin Yang (Jet Li), Hale Caesar (Terry Crews), Toll Road (Randy Couture) e Gunnar Jensen (Dolph Lundgren). Quando a Barney viene offerto un lavoro, lui e i suoi soldati si impegnano a porre fine alla dittatura del sanguinario generale Gaza sull'isoletta di Vilena.

Il trailer del film

Le curiosità sul film

  1. Per girare questo film, Sylvester Stallone ha subito diverse lesioni: si è rotto un dente, una caviglia e si è anche fratturato il collo, ferita che ha persino richiesto un piccolo intervento. Non contento, l'attore ha dovuto persino gestire una brutta bronchite durante le riprese del film. 
  2. Mickey Rourke ha dichiarato di aver partecipato al film per fare un favore a Sylvester Stallone, che in passato aveva offerto a Rourke un ruolo nel film «La vendetta di Carter», pagando buona parte del suo salario, per aiutarlo a superare un momento di difficoltà. 
  3. In un commento di Sylvester Stallone, l’attore ha dichiarato che durante la scena finale del film, quella della battaglia, Steve Austin ha rischiato di perdere una gamba a causa di un’esplosione. Per fortuna, Austin è stato salvato da una borsa che aveva in mano e che lo ha riparato dal colpo. 
  4. Il personaggio di Hale Caesar fu inizialmente offerto a Wesley Snipes che ha tuttavia dovuto rifiutare a causa dei problemi con le tasse che non gli permettevano di lasciare gli Stati Uniti. Il ruolo fu così assegnato e riscritto pensando a Forest Whitaker, ma l’attore fu costretto ad abbandonare il progetto per via di altri impegni presi. Il ruolo fu così offerto al rapper 50 Cent, che rifiutò per dedicarsi alla sua carriera musicale. Alla fine, Stallone ha deciso di contattare Terry Crews, un ex giocatore della NFL. 
  5. È la prima volta che Sylvester Stallone, Arnold Schwarzenegger e Bruce Willis compaiono in un film tutti insieme. I tre sono amici da sempre e sono anche promotori del ristorante Planet Hollywwod. 
  6. Il personaggio di Sylvester Stallone si chiama Barney Ross come chiaro omaggio a un campione di boxe che si è arruolato nei Marines americani, ottenendo anche importanti riconoscimenti per le sue azioni eroiche. 
  7. In una scena del film, il personaggio di Arnold Schwarzenegger dice a Mr. Church (Bruce Willis) che dovrebbe dare il lavoro a Ross (Sylvester Stallone) perché “gli piace corre nella giungla”, chiaro riferimento al personaggio di Rambo
  8. Jason Statham si è talmente appassionato alla motocicletta utilizzata nel film che alla fine delle riprese ne ha comprata una identica. 
  9. Quando Barney Ross e Lee Christmas arrivano sull’isola, consegnano il loro passaporti all’ufficiale. Entrambi i passaporti hanno come date di nascita quelle di Sylvester Stallone e Jason Statham.
  10. La scena d’apertura con l’attacco ai pirati è stata girata su una vera navicella cargo russa. L’autenticità del mezzo ha però reso l’esperienza molto complicata e creato diverse difficoltà agli attori.