Home TvFilm“Mission: Impossible – Fallout”: cast, trama e trailer

“Mission: Impossible – Fallout”: cast, trama e trailer

Gli Apostoli vogliono la distruzione atomica, ma non hanno fatto i conti con Ethan Hunt (Tom Cruise) e il suo team nel sesto capitolo della saga

Foto: Tom Cruise è Ethan Hunt in "Mission: Impossible - Fallout"

12 Maggio 2020 | 12:20 di Paolo Paglianti

Tom Cruise come Dorian Gray: il tempo non sembra passare mai per l'attore americano, che in "Mission: Impossible – Fallout" continua a non usare controfigure e passa con nonchalance da una fuga in moto sotto l'Arco di Trionfo di Parigi a un inseguimento tra elicotteri sui ghiacciai del Kashmir.

Il mondo rischia l’apocalisse nucleare, e quindi è tempo per il team di super agenti di "Mission: Impossible" di tornare in azione, i supercattivi hanno le ore contate.

Cast

L'immarcescibile Tom Cruise regge il film sulle sue titaniche spalle: nelle due ore e mezza, il suo Ethan Hunt è praticamente sempre sullo schermo e tenete presente che non ha usato controfigure: è veramente Tom che si lancia dalle finestre dei tetti inglesi o sfreccia in moto per i boulevard parigini. Per riuscire nella nuova "missione impossibile", può contare sui già noti Ving Rhames (Pulp Fiction, Il mondo dei replicanti) e Simon Pegg (Star Trek, La fine del mondo) e il gradito ritorno di Rebecca Ferguson (Life, La ragazza del treno) come super spia britannica. C'è anche Alec Baldwin, che ora è un capo comprensivo e orgoglioso del team, e Sean Harris (Codice criminale, '71) nella camicia di forza di Solomon Lane. Il nuovo compagno di avventure della CIA è Henry Cavill (il Clark Kent di Batman Vs Superman).

Trama

Solomon Lane, l'arcinemico di Ethan Hunt, è in gabbia dai tempi di "Rogue Nation", ma i suoi seguaci non si danno per vinti: si fanno chiamare "Gli Apostoli" e proseguono il suo malvagio progetto che prevede la distruzione del mondo civile. Il loro piano prevede di mettere le mani su tre nuclei di plutonio per costruire altrettante bombe atomiche con cui devastare obiettivi sensibili e uccidere miliardi di persone. Pane per i denti per l’IMF, il team di "Mission: Impossible", che infatti intercetta il materiale radioattivo prima che cada in mano agli Apostoli. Ethan, però, per salvare l'amico e collega Luther perde di vista il prezioso carico, che viene sottratto dai terroristi.

Salvare una persona e mettere milioni di esseri umani in pericolo? La CIA, da sempre in "concorrenza" con l’IMF, non ci sta e obbliga Ethan ad andare in missione con August Walker, operativo che prima spara e poi fa domande. La strana coppia di agenti speciali riuscirà a lavorare assieme e fermare gli Apostoli?

Trailer

Accetterete questa missione?

"Mission:Impossible - Fallout" è un concentrato di pura adrenalina: le due ore e mezzo abbondanti voleranno via in un soffio. Il regista Christopher McQuarrie, che ha già firmato il precedente "Protocollo Fantasma" ed è stato lo sceneggiatore dell'eccezionale "I soliti sospetti", ha creato delle sequenze memorabili. C'è una battaglia a mani nude (quasi) in una toilette francese che non stonerebbe in un film di Tarantino, così come una sequenza di inseguimento tra elicotteri da cardiopalma. Se gli inseguimenti in moto di "Mission: Impossible II" vi hanno fatto impazzire o avete adorato le scene "in quota" di "Protocollo Fantasma", "Fallout" non vi deluderà.

Certo, la trama riprende una formula già vista, in cui Ethan è costantemente messo sotto accusa dai suoi (sedicenti) alleati e la sensazione è che se CIA e soci non mettessero i bastoni tra le ruote al personaggio di Tom Cruise, Ethan potrebbe risolvere praticamente ogni crisi mondiale in un paio di weekend. Doppi giochi, anche tripli e quadrupli sono all'ordine del giorno, al punto che (come dice proprio il protagonista durante il film) non conta molto se i nemici sono di un servizio segreto occidentale o vengono dalle fila degli Apostoli: l'importante è farli fuori con piani astuti e acrobazie da urlo, fino all'esplosivo finale con l'irrinunciabile countdown atomico!