Home TvFilmNatale in tv con le Principesse Disney

Natale in tv con le Principesse Disney

Dal 23 al 27 dicembre sui canali Rai i classici della Disney per grandi e piccini

Foto: «Frozen», il 24 dicembre su Raidue

20 Dicembre 2018 | 11:25 di Giulia Ausani

Esattamente 80 anni fa in Italia arrivava «Biancaneve e i sette nani». Poi sono arrivate Cenerentola, Aurora, Ariel… E tutte sono entrate nei nostri cuori. Per la gioia di grandi e piccini, i canali Rai dedicano alle principesse Disney (e non solo, perché Raidue trasmette il film «Pretty Princess» con Anne Hathaway e Julie Andrews) una speciale programmazione natalizia. E se magari conoscete i loro film a memoria e cantate «I sogni son desideri», forse non sapete proprio tutto su di loro. Allora ci pensiamo noi a svelarvi qualche curiosità… principesca!

Diamo i numeri Basato sull’omonima fiaba dei fratelli Grimm, «Biancaneve e i sette nani» è stato non solo il primo lungometraggio prodotto dalla Disney Pictures, ma anche il primo film a essere girato completamente a colori. E costò tantissimo, tanto che Walt Disney dovette addirittura ipotecare la casa.

Questo studio è uno zoo Walt Disney aveva appena 15 anni quando gli venne l’idea di fare una versione animata della fiaba di Biancaneve, e una volta adulto prese la produzione del film molto seriamente. Così seriamente da tenere in studio veri animali per aiutare i disegnatori a creare dei movimenti realistici! E a proposito di disegnatori: furono in 750 a lavorare al film, creando in tutto più di due milioni di bozze.

Io ti salverò Dopo il successo di «Biancaneve e i sette nani», alcuni flop e lo scoppio della Seconda guerra mondiale misero in crisi la Disney. Walt Disney decise comunque di produrre «Cenerentola» (1950), il cui flop avrebbe fatto fallire l’azienda. Per fortuna fu un successo: gli incassi del film permisero di finanziare tutte le produzioni degli Anni 50 e contribuirono alla creazione di Disneyland.

Senti che voce Non tutti sanno che la voce originale di Aurora di «La bella addormentata nel bosco» è quella di una vera cantante d’opera: Mary Costa, che adesso ha 88 anni.

La magia dei libri «La bella addormentata nel bosco» si apre con un libro di fiabe su cui è scritta la storia di Aurora. Non è animazione: si tratta di un libro vero, dipinto interamente a mano da Eyvind Earle, l’artista che scelse anche i colori del film e ne dipinse i fondali.

Si cambia! Durante la realizzazione, la sceneggiatura di «Frozen» è stata cambiata da cima a fondo. Inizialmente Elsa doveva essere una regina cattiva con la faccia blu e i capelli appuntiti, mentre Anna doveva essere una semplice paesana. L’ispirazione per la nuova trama venne grazie al brano «Let it go».

Effetti speciali Dai tempi di Biancaneve, le tecniche di animazione sono molto cambiate e oggi la computer grafica consente di creare risultati sorprendenti e realistici. Un esempio? La treccia di Elsa è composta da 420 mila capelli generati al computer grazie alla nuova tecnologia.

I film in tv

PRETTY PRINCESS - 23 dicembre ore 21.05, Raidue

FROZEN - 24 dicembre ore 21.05, Raidue

BIANCANEVE E I SETTE NANI - 25 dicembre ore 21.25, Raiuno

CENERENTOLA - 26 dicembre ore 21.25, Raiuno

LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO - 27 dicembre ore 21.25, Raiuno