Home TvFilm“Non c’è più religione”: trama, cast e trailer

“Non c’è più religione”: trama, cast e trailer

Una commedia per ridere e pensare sull'Italia di oggi, multietnica, senza figli e che si arrangia come può. Con Claudio Bisio e Alessandro Gassman

Foto: Claudio Bisio e Alessandro Gassman sul set del film "Non c'è più religione"  - Credit: © Gianni Fiorito

07 Gennaio 2020 | 9:53 di Lorenzo Di Palma

Nella piccola isola di Porto Buio, il bambinello del famoso presepe vivente è cresciuto troppo: ha barba e brufoli da adolescente e nella culla non ci sta proprio. Bisogna trovarne un altro a tutti i costi! Ma nella piccola isola trovare un bambino non è così semplic. È questa la vicenda da cui parte "Non c'è più religione" la commedia di Luca Miniero - autore di grandissimi successi al botteghino come "Benvenuti al sud" e "Benvenuti al nord". Una commedia per ridere e pensare sull'Italia di oggi, multietnica, senza figli e che si arrangia come può, con un lama al posto del bue e tre amici in lotta fra loro, al posto dei re Magi. Un presepe vivente così non si vedeva da 2000 anni nella piccola isola.

Alla fine sull'isola l'unico bambinello disponibile è musulmano e fra incomprensioni vecchie e nuove, oltre che molte gag comiche, tra cristiani e musulmani esplodono i conflitti. Che coinvolgono Claudio Bisio, che è il sindaco del paese e deve gestire l'emergenza, Alessandro Gassman, che interpreta un guascone convertito all'Islam per amore, e Angela Finocchiaro, nei panni di una bizzarra suora. Il cast è completato da Nabiha Akkari, Giovanni Cacioppo, Laura Adriani, Mehdi Meskar, Paola Casella e Massimo De Lorenzo

Il cast

Genere: Commedia
Uscita: 2016
Nazionalità: Italia
Durata: 94'
Regista: Luca Miniero
Cast: Claudio Bisio, Alessandro Gassman, Angela Finocchiaro

La trama

A Portobuio non nascono più figli e ciò diventa un grosso problema, quando bisogna affidare il ruolo del Bambin Gesù per allestire il presepe vivente di Natale. Il sindaco Cecco si fa carico di trovare un infante e si rivolge alla comunità islamica dove c'è Marchetto, detto Bilal, suo amico di infanzia, convertito alla fede musulmana per amore della moglie Aida. Chiude il cerchio, o per meglio dire il triangolo, suor Marta, amica d'infanzia di Cecco e Bilal, poi diventata monaca, levatrice disoccupata e ristoratrice.

Il trailer

Da segnalare nella colonna sonora del film ?Non c'è più religione?, della personalissima versione anche in arabo della cantante maghrebina M'Barka Ben Taleb (già attrice per John Turturro in ?Passione? e ?Gigolò per caso?) di ?Guaglione? celebre brano lanciato da Aurelio Fierro nel 1956. La canzone è estratta dall'album ?Passion Fuit? che contiene sei cover di grandi successi nazionali e internazionali e tre brani inediti nati dall'incontro con Enzo Gragnaniello, Tonico '70 e il chitarrista Fausto Mesolella.