Home TvFilm«Quasi amici»: 5 motivi per vedere il film

«Quasi amici»: 5 motivi per vedere il film

L’amicizia tra un uomo paralizzato (François Cluzet) e il suo irriverente badante senegalese (Omar Sy) che ha commosso tutti

Foto: I protagonisti di Quasi Amici  - Credit: © Medusa Film

13 Aprile 2017 | 16:42 di Marianna Ninni

Nel 2012 arriva nelle sale italiane il film francese «Quasi amici», un film pungente, commovente e interessante, per la profonda capacità di raccontare l’amicizia tra un uomo paralizzato dal collo in giù a causa di un incidente con il parapendio, interpretato da François Cluzet, e il suo irriverente badante senegalese, cui presta il volto Omar Sy.

Diretto da Eric Toledano e Olivier Nakache, «Quasi amici» quondo è uscito al cinema ha incassato in sole cinque settimane quasi 10 milioni di euro, divenendo in pochissimo tempo il film francese più visto di sempre in Italia.

Prodotto con poco, il quarto film di questi due registi riesce a combinare umorismo ed emozioni, raccontando una storia ispirata a eventi realmente accaduti che gioca molto sul contrasto tra il ricco aristocratico Philippe e il povero badante cresciuto in periferia Driss. L’originalità risiede proprio nella capacità di affrontare con ironia un argomento serio e delicato e di stupire lo spettatore attraverso la relazione di due uomini dalla forte personalità che diventano inseparabili.